andrea-sibaja-3joo

Debutto mondiale per la spagnola Andrea Sibaja: quote rosa in quota nel motociclismo

Come wild card, Andrea Sibaja correrà la tappa di Aragon del Mondiale 300 Supersport e, con Ana Carrasco, saranno due le ragazze spagnole ad aprire le danze della nuova categoria cadetta della WSBK. 

Le quote rosa nel motociclismo stanno marcando il tempo dando il segno che stanno prendono piede in un ambiente finora considerato come mondo di maschietti. Sempre più esponenti di quel che un tempo era definito il “sesso debole”, si fanno contare e sopratutto apprezzare tra i piloti, anche nelle categorie mondiali: stare in sella ad un moto per gareggiare non è più un affare per soli maschietti… le ragazze ci sono e spingono pure l’acceleratore a manetta.

andrea-sibaja-5joo

Anche Andrea Sibaja, uno dei più limpidi talenti femminili iberici nel mondo delle due ruote a motore, farà dunque il suo debutto mondiale nel round spagnolo di Aragon della World Superbike. La centaura di Cordoba usufruisce di una wild card nella nuova classe 300 Supersport, categoria d’ingresso delle derivate di serie che affiancherà Superbike e 600 Supersport in concomitanza con gli appuntamenti europei del Mondiale.

andrea-sibaja-7joo

Andrea Sibaja ha già tanti numeri all’attivo: prima donna a vincere, nel 2014, un campionato spagnolo di velocità (Classe 600 del Campionato Andaluso), oltre ad aver già corso nel FIM CEV Repsol nella Kawasaki Z Cup. In questa tappa mondiale della World Superbike, come la sua collega e compatriota Ana Carrasco, Andrea correrà su una Kawasaki Ninja 300.

andrea-sibaja-6joo

«Sono emozionata! Anche se stavamo lavorando da tempo a questo progetto e avevamo buone possibilità, finchè non ne ho avuto la certezza sono stata molto nervosa. Ho iniziato a gareggiare da poco tempo e neanche nei miei migliori sogni avrei potuto immaginare di arrivare a un Mondiale… posso solo ringraziare tutti quelli che mi hanno appoggiato e senza i quali questo sogno non sarebbe mai stato possibile», ha dichiarato la centaura spagnola a cui va il nostro “In bocca al lupo!”



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email