cascosheene

Per soli appassionati: all’asta il casco di Barry Sheene del 1974

Va all’asta il casco di uno dei piloti più amati di sempre, Barry Sheene. Noto per le sue vittorie in pista ma soprattutto per il suo carisma, Sheene fu un punto di riferimento “stilistico” nel mondo dei piloti, con le sue tute colorate. Il suo impegno per la sicurezza dei piloti fu rivoluzionario: introdusse nel motomondiale il casco integrale e il paraschiena. Ma molti lo ricordano anche per il papero sul suo inconfondibile casco, che ora va all’asta da Bonhams. Sheene era una vera a propria icona: scomparso 13 anni fa a causa di un male incurabile, vinse due titoli mondiali (nel ’76 e nel ‘77) e sopravvisse a due tremendi incidenti (prima a Daytona, poi a Silvestone).

Il casco oggetto dell’asta è il primo della sua carriera, un Bell che porta i segni del tempo e delle cadute. Si tratta di un’occasione unica per gli appassionati di “Iron Man” Berry e la possibilità di mettere nella propria bacheca un cimelio del motorsport che vale più di un’opera d’arte. Questo casco fu indossato da Sheene nel GP di Svezia del 1974, dove cadde e lo graffiò sia sulla nuca che nella parte frontale. Tra gli aneddoti legati al casco c’è quello legato al buco nella mentoniera: Sheene lo fece eseguire per permettergli di fumare anche con il casco addosso. Erano altri tempi ed era un motociclismo completamente diverso da quello di oggi. Immancabile nella parte frontale il simbolo di Sheene, il papero “Donald Fuck” (la traduzione è abbastanza evidente). Il casco arriva dalla collezione Merv Wright ed è il lotto 180 dell’asta che si svolgerà nei prossimi giorni al “The Spring Stafford Sale”, in Inghilterra, per un prezzo non inferiore ai 5.100 euro. Durante l’evento verranno messe all’incanto anche numerose moto storiche inglesi e internazionali, un evento da non perdere per i collezionisti e gli appassionati delle due ruote.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email