mastroianni

Ritrovata e restaurata la Triumph de La Dolce Vita: ecco come è diventata

La Triumph TR3A ha fatto la storia del cinema. È l’auto che guidava Marcello Mastroiannni ne “La Dolce Vita” di Federico Fellini. Pare certo che l’attore fosse favorevolmente impressionato da quella Triumph che decise anche di comprarsene una per uso personale. La vettura è stata ritrovata e restaurata in Romagna: il fortunato ritrovamento avviene in seguito al desiderio del proprietario di possedere una di queste macchine; ma vi era un’altra condizione cui la vettura prescelta doveva rispondere: la presenza delle targhe originali o, quantomeno, ancora con quella posteriore quadrata e nera con cifre bianche. È davvero interessante ripercorre le tappe della ricerca che somigliano tanto alla trama di un film: il proprietario ne trova una nelle Marche, di colore bianco e con targa vecchia ‘PS’, immatricolata per la prima volta nel 1956, almeno così è riportato sulla carta di circolazione. C’è un errore, in quanto la Triumph TR 3A a ‘bocca larga’ nasce verso la fine del 1957, ci si procura l’estratto cronologico ed il certificato ‘Heritage’ inglese che conferma la destinazione italiana di questo esemplare e la data di fabbricazione nel febbraio 1958.

mastroianni2

Tuttavia è la targa originale, riportata in testa al cronologico, che crea lo scompiglio: Roma 324229, un numero che risveglia vaghi ricordi e basta poco per capire che si tratta dell’auto guidata da Mastroianni. Inoltre la successiva ‘interpretazione’ degli scarabocchi che spesso allora gli impiegati del P.R.A. apponevano su questi preziosissimi documenti porta ad una conferma: tra i primi proprietari vi è la ‘Film Riama’ produttrice della pellicola felliniana. L’ultimo dubbio riguarda il colore. Nel film l’auto è scura, non si capisce bene di quale colore, essendo il film in bianco e nero, ma scura; il dubbio è presto risolto: l’auto è stata riverniciata in bianco perché è nata così. L’attuale proprietario, però, grattando in un punto nascosto, trova immediatamente il nero che qualcuno, evidentemente, aveva applicato nel periodo intercorrente tra l’immatricolazione della vettura e l’inizio delle riprese nel 1960. Tutti i tasselli della ricostruzione storica andati a posto, l’auto viene leggermente restaurata, viene riverniciata in nero e viene apposta una riproduzione della targa originale per uso fotografico che rende ancora più suggestiva la visione di questa evocativa automobile. La splendida Triumph TR3A si trova a Montefiore Conca vicino Rimini ed è pronta a calcare di nuovo le strade.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email