vespa

Vespa contro Vespa, si pungono: la querelle tra il giornalista e la Casa di Pontedera

Vespa, uno contro l’altra. Detta in questo modo si capisce ben poco. Eppure c’è una battaglia legale che si lega al nome Vespa: quello di Bruno, giornalista e conduttore di Porta a Porta su Rai1, e quello della Piaggio che produce il famosissimo scooter. Due campi completamente diversi, interessi praticamente contrapposti, ma nonostante tutto c’è una causa legale con tanto di carte bollate. Vale la pena spiegare nel dettaglio cosa sta succedendo. Bruno Vespa si è riscoperto produttore di vino e ha chiamato il suo marchio “Vespa vignaioli per passione”. La casa di Pontedera non l’ha presa bene lamentando la possibilità che i due brand possano in qualche modo venire accostati. La storia inizia nel 2014 quando il giornalista televisivo, volto di “Porta a Porta”, da appassionato di vino si trasforma in produttore, lanciando la propria azienda. La linea “Vespa Vignaioli per Passione” comprende sei etichette e ha sede in Puglia, nella Masseria Li Reni, tenuta da 25 ettari in provincia di Taranto. Ma la Piaggio non gradisce il possibile accostamento tra quelle etichette e il suo prodotto più celebre, quella Vespa che dal 1946 ha conquistato il mondo, da Vacanze Romane in cui era guidata da Audrey Hepburn in giù.

vespa2

“Stanno trattando gli avvocati da molti mesi – conferma lo stesso Vespa, Bruno, che però è convinto della strada intrapresa -. Riteniamo di avere il diritto di chiamarci come ci chiamiamo anche perché loro non producono vino e noi non produciamo scooter quindi è difficile che si possano confondere, che uno entri per comprarsi una bottiglia ed esca con un motorino. L’azienda di Pontedera, interpellata dal Corriere Fiorentino non commenta la vicenda. In attesa di capire come andrà a finire, c’è da immaginare che il giornalista continuerà a produrre e commercializzare le bottiglie “Vespa Vignaioli per Passione”, con una grande V sul tappo, e il Gruppo Piaggio farà altrettanto con il celebre scooter che, proprio quest’anno, festeggia i 70 anni di vita, confermandosi vera e propria icona di stile e design italiano nel mondo.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email