veloce4

Alfa Giulia, debutta l’allestimento Veloce: due motorizzazioni e cambio automatico a 8 rapporti

Sull’Alfa Romeo Giulia debutta l’allestimento “Veloce”: come per la Mito e la Giulietta si tratta di intermedio tra le motorizzazioni standard e la supersportiva Quadrifoglio e si caratterizza per un’inedito kit estetico ispirato alla variante da 510 CV. Il nome “Veloce” riprende l’allestimento della Giulietta del 1956 che già allora era contraddistinta da prestazioni superiori alla media e un design distintivo. Oggi questo concetto viene ripreso e reinterpretato in chiave moderna per distinguere le versioni prestazionali di Giulia dal resto della gamma, senza scomodare la Quadrifoglio. La Giulia Veloce (in una inedita tinta Blu Misano) presenta un nuovo paraurti anteriore, con il classico trilobo che mantiene la forma di quello della Quadrifoglio, perdendo però le prese d’aria aggiuntive ai lati. Oltre a queste novità sono presenti i , cerchi in lega da 19″ a cinque fori presi in prestito dalla Quadrifoglio (opzionali) e pinze dei freni di colore giallo, oltre al badge “Veloce” in bella mostra dietro il parafango anteriore.

veloce3

Per quanto riguarda gli interni, si respira un’atmosfera dinamica, grazie ai nuovi sedili Sport in pelle disponibili in tre colori, al volante sportivo con impugnatura specifica e riscaldato, agli inserti in alluminio su plancia, tunnel centrale e pannelli porta e i fari allo Xenon con luci diurne a LED di serie. La dotazione è completa grazie al climatizzatore automatico bi-zona, al sistema Alfa DNA e all’infotainment Alfa Connect 6,5 pollici (optional quello da 8,8 pollici). Presenti anche i sistemi di sicurezza attiva Forward Collision Warning (FCW) con Autonomous Emergency Brake (AEB) e riconoscimento pedone, sistema frenante IBS (Integrated Brake System), Lane Departure Warning (LDW) e il cruise control adattivo con limitatore di velocità.

veloce2

Giulia Veloce porta al debutto il nuovo motore benzina da 2 litri – un 4 cilindri costruito interamente in alluminio – che eroga una potenza di 280 CV a 5.250 giri/min e coppia massima di 400Nm a 2.250 giri/min. Il nuovo propulsore, costruito a Termoli, presenta il sistema elettroidraulico di attuazione valvole MultiAir, abbinato al sistema di sovralimentazione “2-in-1” e l’iniezione diretta con sistema ad alta pressione da 200 bar. Giulia Veloce è disponibile anche nell’inedito 2.0 Diesel con 210 CV a 3.500 gir/min e una coppia massima 470 Nm a 1750 giri/min, costruito a Pratola Serra interamente in alluminio e dotato del sistema d’iniezione MultiJet II con Injection Rate Shaping (IRS) e pressioni d’esercizio di 2.000 bar e turbocompressore a geometria variabile. Le due motorizzazioni sono abbinate al cambio automatico a 8 rapporti di ZF e alla nuova trazione integrale Q4, progettata per gestire la trazione del veicolo in tempo reale, al fine di garantire il massimo livello in termini di prestazioni, efficienza e sicurezza.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email