rsv4-rr-gp2

Aprilia, la superbike estrema RSV4 RR-GP: versione speciale che arriva a 250 CV

Una superbike estrema vista a EICMA ha la firma italiana. Si tratta di Aprilia che all’Esposizione internazionale ciclo e motociclo di Milano ha portato la sua RSV4 RR-GP, nata dalla base della bella RSV4 e poi “trattata” dagli specialisti del “Factory Works” di Noale, veri e propri specialisti della pista che hanno creato questo moto. Non è fra i modelli largamente anticipati, nè tantomeno fra quelli che qualcuno si aspettava, ma – come per la Misano dello scorso anno – agli appassionati fa piacere vedere che la V4 di Noale è ancora una delle superbike più in forma e più “sul pezzo”, perché non ha nulla da invidiare alle concorrenti più recenti come Bmw e Ducati. L’esperienza di Bautista e Bradl nella MotoGP ha fornito ai tecnici i dati necessari per realizzare una distribuzione a valvole pneumatiche che è il vero punto forte di questo modello.

rsv4-rr-gp

Non sono stati rilasciati altri dati tecnici, se non la potenza massima raggiunta dal motore in questa configurazione: 250 CV, qualcosa di assolutamente estremo. Per raggiungere questo valore di potenza, la RSV4 RR-GP ha fatto ricorso a materiale specificatamente studiato per l’uso in pista, per questo si tratta di un modello non omologato e non omologabile, destinato a chi cerca una moto da pista che faccia al meglio il suo mestiere. La moto è sviluppata dal Reparto Corse di Noale ed è la versione più performante dei mezzi speciali destinati all’uso pista. Se è estrema la moto, altrettanto è il prezzo, 100mila euro, incluso nel quale c’è anche un ingegnere che seguirà il cliente nella messa a punto prima di scendere in pista e portare al limite un motore ed una ciclistica cosi raffinati.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email