dashcam2

Arriva Asus Reco Smart, la dashcam che cattura tutte le tue emozioni alla guida

È poco conosciuto ma in espansione il segmento delle dashcam, le piccole telecamere montate sulle automobili. Sul mercato italiano arriva ASUS RECO Smart: una videocamera, dalle dimensioni compatte, progettata in primis per essere installata sulle automobili. Una volta posizionata in prossimità dello specchietto retrovisore inizia a catturare le immagini di tutto quanto avviene sulla strada. I video registrati vengono salvati su una scheda SD interna in formato 720p o 1080p, con un framerate pari a 30 fps. Il sensore equipaggiato è di tipo CMOS realizzato da Sony, mentre l’ottica grandangolare ha un’apertura f/1.8 così da poter funzionare al meglio in qualsiasi condizione di luce. Per quanto riguarda la scheda tecnica sono presenti un modulo WiFi per l’interazione con smartphone e tablet (è possibile effettuare lo streaming in tempo reale del flusso video), un accelerometro e una batteria da 720 mAh. Il dispositivo è già in vendita anche in Italia, al prezzo consigliato di 199 euro. Insieme all’acquisto sono forniti in modo gratuito 500 GB di spazio sul servizio cloud ASUS WebStorage.

Le dashcam, va ricordato, possono tornare utili anche per la risoluzione delle controversie in caso di sinistri: forniscono infatti una testimonianza filmata di quanto accaduto, da portare in sede di contestazione da parte delle assicurazioni, proprio come avviene con le informazioni acquisite dalle scatole nere, sempre più diffuse su veicoli di ogni tipo. Le dashcam vengono spesso utilizzate dalle forze dell’ordine statunitensi. al fine di registrare e tenere traccia di tutto ciò che accade. I dati registrati vengono salvati in loop, la cui lunghezza può essere impostata. La registrazione si ferma o su richiesta della persona (tramite la pressione di un tasto) oppure all’avvenire di un evento specifico (come un’accelerazione/decelerazione superiore a 3G, ovvero un incidente). In questo modo si riesce ad avere una registrazione completa dell’accaduto e delle sue cause.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email