Arriva Stelvio, suv che segna la svolta nella gloriosa storia dell’Alfa Romeo e mira a conquistare gli appassionati con la sua velocità

Un modello che segna la svolta nella storia dell’Alfa Romeo, il primo suv pronto a sbarcare sul mercato per conquistare gli appassionati del genere e aprire nuove strade per il futuro. Stelvio aveva già debuttato al Salone di Los Angeles e ora eccolo tornare a Ginevra. A far parlare è soprattutto la velocità della quale il modello è stato accreditato, in attesa dei primi riscontri su pista: 285 km/h (3,9 secondi per schizzare da 0 a 100 km/h) grazie al biturbo a sei cilindri 2.9 litri da 510 cavalli progettato da tecnici provenienti dalla Ferrari.

Un Suv proporzionato anche nelle dimensioni: Stelvio è infatti lungo 4,68 metri ed è sviluppato sulla base di Giulia con un posto di guida più alto, però, di 12 centimetri. A svilupparlo sono stati gli ingegneri del Centro di Modena, mentre la produzione avviene nello stabilimento di Cassino. Tra le dotazioni di serie ci sono la trasmissione automatica ZF a otto rapporti e il portellone a comando elettrico del vano bagaglio da 525 litri di capacità.

Della prima versione (First Edition) è stato ufficializzato anche il prezzo (57.300 euro) con unità turbo benzina 2.0 benzina da 280 cavalli (400 Nm di coppia) a trazione integrale Q4 per il quale vengono dichiarati 5,7 secondi da 0 a 100 km/h e oltre 14 chilometri per litro di percorrenza Il listino è stato poi aggiornato con la proposta Business equipaggiata con il turbodiesel da 2,2 litri (210 cavalli) da 50.800 euro. La Stelvio ad alte prestazioni, la Quadrifoglio, arriverà a fine anno.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email