audia8extended

Con Audi A8 L extended l’Audi diventa limousine. Ma è solo per un “fortunato” cliente

L’Audi A8 L extended è un esemplare unico della Casa di Ingolstadt. La versione one.off dell’ammiraglia dei Quattro Anelli è stata creata per un facoltoso cliente europeo e gli ingegneri tedeschi hanno mantenuto la Audi Space Frame, allungando le longarine sottoporta e il tunnel centrale mediante profilati estrusi in alluminio che fungono anche da elementi di convogliamento dell’aria. Una parete posteriore doppia separa la cellula abitacolo dal vano bagagli mentre il tetto integra in via supplementare profilati tubolari in alluminio e rinforzi trasversali. Grazie a questi interventi la rigidità torsionale e flessionale di questa limousine si attesta pressoché sullo stesso livello della A8 L.

L’Audi A8 L extended si differenzia dalla 8 tradizionale in quanto è più lunga. L’abitacolo lussuoso giova di un ampia illuminazione dovuta all’ampia superficie vetrata del tetto di 2,40 metri, che amplifica sapientemente la sensazione di spaziosità interna. I sei sedili, rivolti nel senso di marcia,  sono rivestiti in pelle Valcona di colore beige velluto. La seconda e la terza fila sono composte da sedili singoli a regolazione elettrica. Sulla terza fila sono presenti una consolle centrale passante, un display Rear Seat Entertainment e un box frigorifero. Per quanto riguarda la meccanica l’inedita Audi A8 L extended  monta il motore V6 TFSI 3.0 da 310 CV, in grado di sviluppare 440 Nm di coppia. Con questo powertrain scatta da 0 1 00 km/h in 7,1 secondi e raggiunge la velocità massima limitata elettronicamente di 250 km/h. La potenza viene trasmessa alla trazione integrale permanente quattro attraverso il cambio tiptronic a otto rapporti. I cerchi sono da 19 pollici a 15 razze e l’impianto frenante è derivato dalla versione sportiva Audi S8 e perfettamente in grado di arrestare i 2.418 kg dell’Audi A8 XXL.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email