volantetouch

Auto ancora più facili (e sicure) da guidare: ecco il volante ‘touch’

Anche il volante diventa touch. Il sito paultan.org riporta un’indiscrezione che potrebbe cambiare il futuro delle auto di fascia medio bassa. Il portale ha, infatti, esaminato i documenti dell’ente Usa per i brevetti: si tratta di una registrazione fatta da Hyundai e relativa ad un volante per auto con due micropad azionabili con le dita e collocati in corrispondenza della zona d’impugnatura della corona. Insomma dopo i sistemi di navigazione e di intrattenimento con display touchscreen, cioè azionabili come nei telefonini toccando e scorrendo le dita sullo schermo, nelle auto di fascia medio bassa potrebbe arrivare anche il volante touch.

In base alla descrizione del brevetto si specifica che il sensore riconosce il ‘tocco’ sulla superficie e invia un segnale elettrico che corrisponde al cambio del valore capacitivo, distinguendo anche lo spostamento del dito. Il brevetto Hyundai descrive la possibilità di completare questo sistema con una ‘interfaccia grafica’ in modo da far corrispondere al gesto – esattamente come si fa negli smartphone e nei tablet – una serie di icone scorrevoli e quindi selezionabili. Si andrebbe a configurare uno scenario per cui le auto di fascia medio bassa sarebbero molto più facili da usare, in cui
l’azionamento dei comandi per le varie funzioni di bordo (clima, navigazione, intrattenimento e tante altre ancora) potrebbe avvenire senza distogliere lo sguardo dalla strada – se le icone venissero visualizzate all’interno della strumentazione o nell’head up display – e soprattutto senza spostare le mani dal volante. Tuttavia una soluzione del genere è presente sull’ultima generazione della Mercedes Classe E che, in alcune versioni, dispone appunto di un volante con due piccoli pad, utilizzabili per molte funzioni.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email