bentley

Bentley punta sull’ibrido: tecnologia plug-in in arrivo su tutta la gamma

L’obiettivo di Bentley è rendere ibrida tutta la gamma. A parlare in questo modo è il Ceo di Bentley e Bugatti, Wolfgang Duerheimer in occasione dell’Automotive News World Congress di Detroit dove ha specificato che non si tratterà di convertire la sua flotta in elettriche ma di passare all’ibrido. Se per molte Case produttrici la doppia alimentazione (benzina/elettrico) è un passo per giungere al traguardo delle “zero emissioni”, per Bentley rappresenta invece la soluzione ideale che mette insieme i vantaggi dei due sistemi di propulsione: “PHEV a volte è indicata come una tecnologia di transizione che uscirà dal nostro modo abbastanza presto – ha detto Duerheimer – dal mio punto di vista, invece, la tecnologia ibrida plug-in offre il meglio dei due mondi.” E poi ha anche aggiunto “Per coprire lunghe distanze e per farlo da una città all’altra – e percorrere lunghe distanze negli Stati Uniti – credo che il motore a combustione ci seguirà per molto tempo”.

bentley2

Il discorso è, invece, differente, per quanto riguarda l’uso urbano dove il funzionamento in modalità EV risolverebbe molti problemi agli automobilisti, tra cui i divieti sempre più estesi per le auto più inquinanti. Di fatto la Casa inglese ha annunciato che già nel 2018 la Bentayga, primo Suv del marchio, verrà proposta con un powertrain ibrido plug-in. La seguirà, poi, la Continental GT (che alla faccia dei consumi e delle emissioni al Salone di Detroit si è presentata nella versione più potente di sempre, la Supersports da 710 CV) che verrà equipaggiata con un V6. Duerheimer ha precisato che grazie al motore elettrico in appoggio avrà le stesse prestazioni di un V8: ovviamente i consumi e le emissioni saranno ridotti.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email