beta

Beta, la gamma RR Racing 2017 in esposizione a EICMA: tutti i dettagli della nuova enduro

La nuova gamma RR Racing 2017 di Beta verrà esposta al prossimo Salone di EICMA. La moto ha conquistato il Titolo Mondiale Costruttori nella stagione 2016 e ha permesso a Steve Holcombe di laurearsi Campione del Mondo Classe E3 e ad Alex Salvini di regalare alla Casa Toscana anche il Tricolore Assoluto. A questi risultati si aggiungono il Titolo di Vice Campione del Mondo classe E3 di Johnny Aubert e quello di Campione Italiano Classe E2 di Alex Salvini. La nuova enduro Beta in versione “Racing”, oltre a fruire delle novità già presenti sulle moto standard, presenta innovazioni sia dal punto di vista ciclistico che elettronico, ma anche di componentistica. Con l’ampliamento della gamma anche alla versione 390 4T, le RR Racing My 2017 saranno declinate nelle cilindrate 250 – 300 2T e 350 – 390 – 430 – 480 4T, tutte esposte a Salone di Milano (padiglione 10 – stand G80). Tutte le moto rispettano la normativa europea Euro4.

beta2

La versione Racing adotta accorgimenti di alto livello sulla sospensione anteriore: la forcella Sachs a cartuccia chiusa (ø 48 mm), dopo gli ottimi risultati dati anche sui campi gara con il team ufficiale Beta, si evolve ancora con l’aumento di interasse e corsa ed il perfezionamento di alcune parti interne mirato principalmente ad aumentarne l’affidabilità. Come la forcella di serie 2017, anche la versione a cartuccia chiusa adotta il nuovo olio Liqui Moly, scelta che ha permesso di portare la stabilità al variare della temperatura a livelli eccellenti. Diversamente dai modelli standard RR, tutte le 2T “Racing” necessitano del Pre-mix dell’olio e benzina. I piloti richiedono moto leggere e gli ingegneri Beta hanno deciso di rimuovere questo componente per ridurre al minimo il peso. Da quest’anno però sia l’impianto elettrico che il carburatore delle RR Racing 250 e 300 sono predisposti ad accogliere il sistema di miscelazione separata grazie al kit acquistabile dal nostro catalogo accessori.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email