bmws1000xr

Bmw aggiorna la S1000XR: tutti i dettagli della crossover bavarese

Al Salone di Colonia debutta la nuova generazione della BMW S1000XR, la moto nata sulla base della naked S1000R. Il percorso evolutivo, dunque segna una tappa importante: si registrano una serie di gli aggiornamenti di telaio e motore introdotti per la prima volta con la S1000RR 2015, ottenendo nel contempo l’omologazione Euro4. Si parte ovviamente dal propulsore, che come sulla S1000 R non subisce il passaggio alle nuove normative perdendo potenza ma, grazie all’adozione del motore più aggiornato, guadagna addirittura 5 cavalli raggiungendo quota 165cv allo stesso regime di 11.000 giri senza variazioni nel valore di coppia massima. Altra modifica importante che non ha riflessi sulla scheda tecnica è l’adozione di nuovi elementi isolanti per il manubrio per porre rimedio al problema di vibrazioni che è risultato forse l’unico reale difetto della prima versione della S1000XR. Aumenta anche la capacità di carico, che con un +10kg porta il totale a 444kg.

bmws1000xr2

Nessuna variazione di rilievo per la gestione elettronica e per la ciclistica: va comunque ricordata la dotazione di serie con modalità di guida Road e Rain, controllo di trazione ASC e ABS di serie. Con i due pacchetti di guida Sport si aggiungono le modalità di guida Dynamic eDynamic Pro, il controllo di trazione evoluto DTC, il cambio elettroassistito sia in innesto che in scalata, il cruise control e l’ABS Pro con funzione cornering. Invariato anche l’optional delle sospensioni semiattive Dynamic ESA, comprese nel pacchetto Touring assieme al supporto valige, alle manopole riscaldate, cavalletto centrale, portapacchi, predisposizione navigatore con Multi-Controller. Alle colorazioni disponibili (racingred pastello e lightwhite pastello/granitgrau metallizzato/racingred pastello) si aggiunge ora una elegante oceanblau metallizzato opaco. Come sempre sconfinata la lista degli optional, attingendo al catalogo HP Parts. Disponibilità e prezzi sono in fase di definizione.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email