bmws10003

BMW, la versione speciale della S 1000 RR mostra il suo lato vintage

Ci hanno già provato una volta con la scintillante Honda VTR SP2 con carena in alluminio e acciaio. Ed è stato un successo. Adesso è la volta del loro secondo tentativo: e hanno mandato in tilt i social con un’altra versione speciale. Si tratta della Optimus, un pazzesco omaggio all’endurance anni 80 su base BMW S 1000 RR. Gli autoti sono i fratelli Sylvain e Florian Berneron, fratelli accomunati dalla passione per le due ruote speciali. I due sono un team perfetto: il primo ha un passato da designer in BMW Motorrad France e freelance sotto lo pseudonimo di Holographic Hammer, il secondo vanta un background di meccanico aeronautico. Hanno unito le loro competenze ed è nato l’atelier PRAËM (www.praem.fr) specializzato, come dice Sylvain, “in moto leggendarie, sia per il design, sia per il pedigree da corsa”.

bmws1000

Come racconta nel cortometraggio dedicato alla creazione della moto, lo scopo era realizzare qualcosa di veloce ed affidabile, ma anche ispirato a ciò che più tocca il cuore dei due giovani francesi: l’epopea racing degli anni Ottanta, i suoi motori e i colori. La livrea della Optimus infatti è ispirata alle Art Car di Alexander Calder, dipinti su quattro ruote realizzati anch’essi su base BMW, ma non c’è soltanto colore: le forme ricordano il passato, il codone, che nasconde la batteria è squadrato, come si usava 30 anni fa, mentre i carterini copri motore e il faro asimmetrico sono tratti distintivi delle due ruote anni Settanta.

bmws10002

Sotto alla carena invece ci sono le caratteristiche ben conosciute della S1000RR: velocità, cavalli e tecnologia avanzatissima. Il quattro cilindri non è stato toccato e sviluppa sempre 199 CV, dal punto di vista dinamico la moto è più reattiva: sulla bilancia mancano undici chilogrammi rispetto alla moto stock, risultato ottenuto anche grazie ai raffinati dischi carbo-ceramici Sicom accoppiati a cerchi in carbonio, e dallo scarico con collettori speciali Akrapovič in titanio con terminale Werks. Anche la Optimus sfoggia un radiatore maggiorato e un serbatoio nuovo dalle dimensioni generose (come tutte le moto che devono correre per ventiquattro ore di fila).



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email