bollo

Bollo auto, la tassa più odiata dagli italiani. I modelli che fanno risparmiare i consumatori

Il bollo auto è una delle tasse più odiate dai consumatori. Si tratta dell’imposta che riguarda il possesso di auto e moto. Ma è una tassa e va pagata. Tuttavia esistono delle vetture il cui costo del bollo è inferiore ai 150 euro. Si tratta in particolare di modelli appartenenti al segmento delle “piccole”. Dalla Fiat Panda alla Hyundai I10 passando per l’Opel Karl ecco una carrellata di dieci automobili che una tassa automobilistica inferiore a 150 euro all’anno:

1

FIAT PANDA 1.2 131,58 euro – La Fiat Panda 1.2, versione più accessibile dell’auto più amata dagli italiani, è una citycar spaziosa: anche i passeggeri posteriori più alti hanno a disposizione tanti centimetri nella zona della testa.

2

FORD FIESTA 1.5 TDCI 75 CV 141,90 euro – La Ford Fiesta 1.5 TDCi 75 CV è l’unica diesel presente in questo elenco nonché la sola dotata di un propulsore sovralimentato. Il motore a gasolio da 75 CV ha una cilindrata elevata che non aiuta a risparmiare sull’assicurazione RC Auto ma è pronto ai bassi regimi, scattante (13,5 secondi sullo “0-100”) e ricco di coppia. Senza dimenticare i consumi bassissimi: 27,8 km/l dichiarati.

3

HYUNDAI I10 1.0 126,42 euro – La Hyundai i10 1.0 è una versatile citycar coreana caratterizzata da finiture curate. Può avere anche il cambio automatico (soluzione utile per chi non ama il pedale della frizione).

4

LANCIA YPSILON 1.2 131,58 euro – La Lancia Ypsilon 1.2 (disponibile anche a GPL) è una piccola chic perfetta per chi ama le auto personalizzabili e iperaccessoriate. La versione più lussuosa Platinum, ad esempio, offre l’autoradio 5” touchscreen con Bluetooth, i cerchi in lega da 16”, il cruise control, i fari automatici, i fendinebbia, gli interni in pelle/tessuto, il navigatore, i sensori di parcheggio posteriori e i sensori pioggia.

5

OPEL KARL 141,90 euro – La Opel Karl paga un bollo auto ridotto ma è anche economica da acquistare (prezzi a partire da 10.050 euro). Poco spaziosa per le spalle dei passeggeri posteriori ma in grado di garantire un buon comfort acustico nei lunghi viaggi, monta un motore (disponibile anche a GPL e in abbinamento al cambio automatico) dalla cilindrata contenuta non particolarmente esaltante ai bassi regimi.

6

PEUGEOT 208 PURETECH 68 129,00 euro – Uno dei punti di forza della Peugeot 208 PureTech 68 – variante “entry level” della piccola francese – è l’ampio divano posteriore, capace di accogliere senza particolari problemi tre occupanti.

7

RENAULT CLIO 1.2 139,32 euro – È una delle piccole più versatili in commercio: merito del bagagliaio immenso e di un abitacolo che offre tanti centimetri nella zona delle gambe di chi si accomoda dietro (poco, invece, lo spazio per la testa). Le dimensioni esterne ingombranti (oltre quattro metri di lunghezza) non aiutano in manovra e il peso elevato penalizza il piacere di guida e i consumi (17,9 km/l dichiarati).

8

SMART FORTWO CABRIO 70 134,16 euro – La Smart fortwo cabrio 70 è senza dubbio l’auto più sfiziosa tra quelle che pagano un bollo inferiore a 150 euro all’anno. Costruita con cura e facile da parcheggiare (merito della lunghezza di soli 2,70 metri), può vantare la trazione posteriore e un ottimo cambio automatico a doppia frizione. Passiamo ai lati negativi: la versatilità (due soli posti a sedere e un bagagliaio non particolarmente ampio), i prezzi alti (da 17.710 euro) e un propulsore rumoroso e carente di coppia.

9

TOYOTA AYGO 131,58 euro – La Toyota Aygo (grazie al peso estremamente contenuto) è una delle citycar più agili nelle curve. Fuori dalla città, però, non è molto sfruttabile visto che il bagagliaio è piccolo.

10

VOLKSWAGEN POLO 1.0 60 CV 113,52 euro – La Volkswagen Polo 1.0 60 CV è la versione “base” della piccola tedesca: disponibile esclusivamente nell’ allestimento Trendline (con cerchi in lega e fendinebbia optional), ospita sotto il cofano un propulsore poco potente.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email