pietra

Chris Zernia, il customizer che scava nella pietra: una Honda CX500 scolpita in basalto

Una custom in pietra è qualcosa di molto interessante che non si era mai vista prima: la moto perfettamente funzionante è stata ricavata da una Honda CX500 del 1982. Chris Zernia vive a Mending, in Germania, ed è qui che ha dato vita alla sua splendida creatura in basalto presentata al concorso “Build da Fukker” della celebre rivista tedesca Custombike. Estratto a pochi chilometri da casa sua, nella catena montuosa dell’Eifel, il basalto è una roccia vulcanica densa, piuttosto pesante e facile da scolpire. Zernia ne ha usato poco più di 500 kg, un blocco da 450 kg è stato lavorato per ricavarne il serbatoio, simile a quello originale con una piccola cavità interna per il carburante e il bocchettone di rifornimento di serie leggermente modificato, mentre per i singoli pezzi in pietra ha usato una roccia di circa 60 kg.

pietra2

Anche la sella è in pietra e per inserirla è stato rinforzato il telaio: riproduce fedelmente la plissettatura della tappezzeria in pelle e che, a detta del suo creatore, è più comoda di quanto possa sembrare. Nella coda è stato inserito un LED Striplight, mentre il faro anteriore è stato montato e incollato all’interno di un pezzo di basalto finemente scolpito e modellato. Per sostenere nel migliore dei modi il peso della moto, Zernia ha montato un forcellone anteriore preso in prestito da una Honda VT600, mentre, sul retro, ha preferito installare un Harley Dyna Shock. Le ruote Comstar sono dotate di pneumatici Bates Baja, omaggio moderno ai leggendari Goodyear Grasshopper. Il peso totale della moto è di 355 kg, inferiore a quello di una Harley Road Glide. La prossima sfida di Zernia è ancora più interessante: costruire la moto di pietra più veloce del mondo e una Harley Sportster, sempre in basalto.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email