caschibell

Custom 500, l’accessorio che rievoca la prima edizione dei caschi Bell

È stato il primo casco in fibra di vetro e fu inventato dal fondatore di Bell, Roy Richter, negli anni ’50. Inizialmente si trattava di un prodotto rivolto al mondo delle corse automobilistiche, il jet Bell Custom 500 passò quasi subito al mondo delle due ruote, riuscendo nell’intento di evolversi senza snaturarsi. Oggi, a portare in Italia quest’icona e gli altri prodotti Bell, provvede Bergamaschi, che ha pensato bene di inserire nella sua gamma caschi jet che fanno coppia perfetta con  custom, classiche, naked e chi più ne ha più ne metta. Vale la pena scendere nel dettaglio per capire le caratteristiche del Bell Custom 500.

caschibell2

Di serie il casco è privo di visiera, acquistabile come optional in una vasta scelta tutta antiappannamento, antigraffio e protezione UV: 5 visiere a bolla (clear, silver iridium, dark smoke, smoke gradient, yellow Hi-Def) e 2 visiere retro (clear e dark smoke). Sempre a livello di optional, sono acquistabili separatamente anche 5 frontini, 3 neri e 2 bianchi. La calotta, disponibile in 5 misure, è realizzata in fibra di carbonio per la versione top di gamma e in fibra composita per le altre varianti. Infine, compresa nel prezzo, accessibile a tutti visto che parte da poco più di 200 euro, c’è una garanzia di 5 anni. Le taglie vanno dalla XS alla XXL, i prezzi da 219 a 498 euro. Le versioni disponibili sono: CUSTOM 500 CARBON: nero e grafica RSD, con borsa deluxe in dotazione; CUSTOM 500 SPECIAL EDITION: grafiche Check It e Candy Mean Green; CUSTOM 500: nero, nero lucido e bianco opaco, grafica Stripes Pearl White; CUSTOM 500 LIMITED EDITION 2016: versione grafica Ace Cafe Black.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email