foret3

Da Campione del Mondo a customizer: Fabien Foret contagiato dalla febbre per le special

Fabien Foret è uno dei simboli del Campionato del mondo Supersport: ha militato per 15 stagioni in questa categoria (dal 1999 al 2013), ha vinto il titolo iridato nella stagione 2002 in sella alla CBR 600F del team Honda Ten Kate e ha sfidato i più carismatici campioni, da Paolo Casoli a Sam Lowes, passando per Stephane Chambon, Fabrizio Pirovano, Chris Vermeulen, Sebastien Charpentier, Kenan Sofuoglu, Andrew Pitt, Cal Crutchlow e Chaz Davies. Insomma Foret ha legato il suo nome all’universo delle derivate di serie: eccetto due brevi parentesi in WSBK (2006 e 2014), Foret ha letteralmente dedicato la sua carriera alle urlanti 600 cc, salendo in sella alle moto di 5 marchi diversi.

foret

All’età di 43 anni, Foret non è ancora stufo di correre e vincere: nel 2015, in sella alla Ninja ZX-10R del team SRC Kawasaki, ha vinto il Bol D’Or in squadra con Gregory Leblanc e Matthieu Lagrive. La sua migliore stagione è il 2002 che coincide con il successo nel Campionato del mondo Supersport: Foret conquista un terzo posto in Giappone, un secondo posto in Gran Bretagna e ben 4 vittorie (Spagna, Italia, San Marino e Olanda) che gli consentono di andarsi a prendere il primo storico titolo mondiale in questa competizione per la Honda e per il team Ten Kate. Tuttavia in pochi conoscono un’altra passione di Foret: il pilota francese non solo ama scendere in pista ma non disdegna nemmeno “sporcarsi le mani”: Fabien è anche un appassionato customizzatore, con al suo attivo più di qualche special. Tra i modelli che predilige personalizzare ci sono sicuramente le bicilindriche Kawasaki serie W, moto che assieme alla Triumph Bonneville ha spalancato le porte alla febbre del vintage.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email