dacia

Dacia, il restyling della Sandero: modifiche a motore ed estetica

Alcuno modelli Dacia vengono riproposti sul mercato e sono oggetto di un importante restyling: tra questi c’è la Sandero che propone modifiche sia dal punto di vista estetico che per quello che riguarda il motore. Le novità che balzano agli occhi sono quelle apportate alla parte frontale dell’auto, così come i cambiamenti dell’interno dell’abitacolo. Il motore è un nuovo SCe capace di sprigionare una potenza da 75 cavalli che permette di contenere i costi per quanto riguarda il consumo di carburante. L’azienda rumena può vantare un 2016 da record per quanto riguarda le vendite nel nostro Paese con la Sandero e la Duster che sono le più apprezzate dagli italiani. Il costo della nuova Sandero rimane invariato rispetto a quello della versione precedente e si propone al pubblico a partire da 7.450 euro.

dacia2

Il nuovo propulsore, come affermato in precedenza, sarà lo scattante 1.0 SCe da 75 cavalli che permetterà al conducente dell’automobile di potersi districare con facilità in mezzo al traffico urbano. Per quanto riguarda la versione Stepway serviranno invece 11.950, con la vettura che sarà spinta dal TCe da 90 cavalli. Anche gli interni presentano diverse decorazioni in cromo satinato. Aggiunta una nuova tappezzeria e diverse tasche porta oggetti. Al centro del volante a quattro razze è stato impresso il logo della casa rumena. La versione Stepway ha di serie il climatizzatore manuale, il sistema multimediale Media Nav Evolution e altri sistemi di assistenza alla guida come il cruise control, il sistema per facilitare il parcheggio con sensori posteriori e l’assistenza per le partenze in salita. Alla guida l’auto presenta uno sterzo poco diretto con sospensioni morbide, non propriamente una sportiva, ma ideale per la guida in città e pratica nei viaggi più lunghi.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email