merc2

Dalla connettività alla trazione elettrica: ecco il futuro scritto da Mercedes

Il futuro di Mercedes è racchiuso in quattro lettere: CASE. Sono un involontario acronimo e spiegano i valori su cui si basano le auto del costruttore tedesco per i prossimi anni: Connettività, guida Autonoma, Shared economy e trazione Elettrica sono i criteri su cui già oggi il gruppo tedesco si muove con convinzione. Il primo criterio è oggi dilagante: la mobilità del futuro sarà sempre più connessa. Le auto parlano tra loro, dialogano coi clienti e le officine di riparazione, ma sanno anche intrattenere i passeggeri a bordo con le loro funzioni analoghe a quelle di smartphone, tablet e pc perché sono connesse a Internet. Dal 2015 Mercedes ha dotato le sue vetture di schede Sim dati/voce per trasformare le vetture in ambienti wi-fi alla stregua di un ufficio o di una casa. Inoltre la connettività permette di viaggiare più sicuri, grazie a dispositivi come la chiamata automatica di emergenza, e con maggiore comfort, potendo accedere ai servizi di Concierge, accendere il riscaldamento o lʼaria condizionata a distanza.

merc4

Richiede più tempo il passaggio alla guida autonoma: va detto che in questo discorso entrano in ballo anche le normative e le istituzioni che devono vararle. Mercedes però è pronta, i suoi prototipi a guida assistita stanno svolgendo migliaia di chilometri di test drive, e applicazioni come Here e Car-to-X avvicinano la frontiera della guida autonoma. Il terzo pilastro del futuro targato Mercedes si chiama Shared economy, quindi la condivisione dei veicoli: le esperienze globali di Car2go dimostrano come Daimler sia, ancora una volta, davanti a molti altri competitor. Le flotte di Smart in giro nelle metropoli del mondo offrono soluzioni di mobilità innovative, come anche il servizio di trasporto pubblico mytaxi.

merc

L’ultimo elemento della rivoluzione tedesca è la trazione elettrica e la speranza di un mondo dei trasporti dove le emissioni nocive siano nulle (o quasi). Già oggi modelli come lʼintera gamma Smart e la Mercedes Classe B dispongono di versioni Electric Drive, ma tra il 2020 e il 2025 saranno più di 10 le gamme completamente elettriche. L’obiettivo è far sì che un quarto delle vendite globali Mercedes sia, entro il 2025, elettrico. La strategia è dʼinteresse pubblico e pertanto condiviso con istituzioni e altri costruttori. Lo dimostra il recente accordo per la costruzione di stazioni di ricarica sulle strade europee siglato da Daimler insieme a BMW, Ford e Volkswagen con Audi e Porsche.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email