ducaticross

Ducati da cross ed enduro: tutti i segreti della casa di Borgo Panigale

Una Ducati con le ruote tassellate è solo un discorso di pura fantascienza? A dare una risposta a questa domanda ci ha pensato il magazine di motori InMoto che prova a spiegare cosa c’è dietro il progetto cross ed enduro di Ducati. In effetti una moto da off road per la casa di Borgo Panigale è davvero qualcosa di inedito e proprio per questo i tecnici bolognesi ci vanno coi piedi di piombo. Il progetto non ha mai realmente spiccato il volo a causa di divergenze di vedute all’interno dell’azienda proprio perché una Ducati da strade sterrate è difficile da immaginare. Dunque i giornalisti di InMoto hanno studiato a fondo il progetto ambizioso di Ducati per capire se e come potrà prendere corpo.

ducaticross2

Sul portale inmoto.it ci sono delle anticipazioni della notizia: “In passato si era parlato di un possibile ingresso di Ducati nel segmento scooter e non si tratta di una bufala – si legge sul sito -. I progetti scooter, cross ed enduro esistono, però rappresentano anche territori inesplorati, nei quali, per emergere, sarebbe necessario investire molto denaro, sia per lo sviluppo veicoli (più per le moto da cross che per lo scooter, ovviamente…), sia per il marketing e la rete vendita. Per questi motivi, per ora Ducati ha dato la precedenza allo sviluppo di progetti stradali, posizionandoli in segmenti dove il marchio di Borgo Panigale non era presente ma dove c’erano buone probabilità di ottenere successi commerciali (e quindi utili) nel breve e nel medio periodo”.

ducaticross3

InMoto cita l’esempio di KTM, storico marchio nel settore fuoristrada. I tecnici austriaci hanno dimostrato che è possibile fare il “salto”: loro lo hanno fatto dallo sterrato all’asfalto. Ducati dovrebbe percorrere la strada al contrario: “Per riuscire in questa impresa KTM – spiega InMoto – ha impiegato molto tempo (e investito tanti soldi). Ducati dovrebbe fare altrettanto (cioè un investimento sul lungo periodo) per compiere un’impresa inversa. Prima dell’acquisto dell’azienda bolognese da parte Gruppo Volkswagen probabilmente non c’erano le possibilità economiche per affrontare un’avventura di questo tipo ma ora la situazione è ben diversa. Tra parentesi, mentre uno scooter potrebbe essere un progetto utile più che altro per incrementare le vendite, una gamma di moto da cross ed enduro valorizzerebbe anche un brand che è già molto apprezzato in tutto il mondo e che considera l’immagine uno dei pilastri su cui si fonda il suo successo”.

ducaticross4

InMoto conclude dicendo che Ducati avrebbe bisogno di costruire una gamma di veicoli per tentare la clamorosa scalata “evitando di commettere l’errore fatto da BMW, che ha cercato (senza riuscirci) di fare breccia nel mercato off road con una sola moto, una 450. L’annuncio del progetto Moto3 (che prevede la realizzazione di un monocilindrico di 250 cm cubici, potenzialmente adatto all’utilizzo su moto da cross ed enduro), potrebbe essere un trampolino di lancio verso il fuoristrada. Siamo nell’ambito delle ipotesi. Quel che è certo, invece, è che in passato i manager di Borgo Panigale avevano messo sul tavolino dei possibili sviluppi del progetto cross ed enduro”.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email