superleggera2

Ducati Superleggera secondo Speed Junkies: look anni ’70 per l’ultima nata di Borgo Panigale

I ragazzi di Speed Junkies si sono fatti notare per le loro customizzazioni particolarmente originali: sono specialisti della trasformazione in stile neo-retrò piuttosto sportivo. Questa volta hanno colpito ancora, con un fotomontaggio, forse anacronistico, ma certamente affascinante. E hanno preso come base la Ducati Superleggera, una moto da sogno prodotta in soli 500 esemplari e del costo di 80.000 euro. È stata rivista in salsa sportiva e un po’ retrò, ispirandosi al look degli anni Settanta. Un revival della gamma classica della stessa Casa Ducati, mescolato alle performance eccezionali della produzione attuale con la sua potenza fino a 215 CV a 11.000 giri e 146,5 Nm di coppia a 9.000 giri.

superleggera

Un omaggio alla scultorea Ducati MH 900, che a sua volta si ispirava a Mike Hailwood. Un melange di generi decisamente audace, ma, come dicono gli stessi Speed Junkies: “Sweet dreams are made of this…”, ovvero, “I dolci sogni sono fatti di questo. A chi facciamo dispiacere?”, aggiungono, presentando la “loro” Ducati HM SL Mutant Corse Concept. Del concept sono state fatte due versioni: una anche “Corse”, privo di fanaleria e con il codone dal taglio ancora più netto. La Ducati Superleggera nasce dal concept Project 1408 e secondo i tecnici di Borgo Panigale rappresenta lo stato dell’arte della moto sportiva. È la prima moto stradale di serie con telaio, forcellone, telaietto e cerchi realizzati in carbonio. Un primato che, assieme ad altre modifiche meccaniche per scendere con il peso (come la carenatura, anch’essa in fibra di carbonio), ha permesso di ottenere lo straordinario risultato di 156 kg a secco (167 in ordine di marcia). Ducati tiene a precisare che tutti gli elementi in prezioso carbonio sono stati progettati e sviluppati internamente.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email