2013 Jeep Grand Cherokee Trailhawk

È Jeep mania: Grand Cherokee, due nuove versioni tra comfort e fuoristrada

Arrivano due nuove versioni della Jeep Grand Cherokee. Lanciata nel 2010, la casa vuole rendere più appetibile la sua gamma con la Trailhawk (per gli amanti del fuoristrada) e la Summit (che punta sul comfort) e verranno lanciate sul mercato statunitense entro la fine dell’estate 2016. Le due versioni precedono l’attesissima variante con motore V8 6.2, nota al momento con il nome Trackhawk, che diventerà una fra le suv più potenti e prestazionali di sempre: l’otto cilindri produce infatti ben 717 CV. La Trackhawk è già stata confermata e arriverà entro la fine del 2017.

La Jeep Grand Cherokee Trailhawk riprende la denominazione introdotta da un prototipo lanciato nel 2012 e si riconosce per un’estetica d’impronta più fuoristradistica, come visibile dalle numerose appendici a protezione della carrozzeria: in tal modo si riduce la possibilità di graffiare o danneggiare la carrozzeria. Parte del cofano motore è verniciata a contrasto, i ganci anteriori sono utili per trainare veicoli in difficoltà e la mascherina riprende le novità introdotte dalla versione 75th Anniversary, che si caratterizza per l’inedita finitura dei tradizionali sette listelli verticali. In opzione è possibile chiedere pneumatici adatti al fuoristrada.

jeepsummit

Il carattere della versione Summit della Jeep Grand Cherokee può definirsi opposto, dal momento che privilegia la ricercatezza ed il confort di marcia: porta all’esordio un fascione anteriore di nuova fattura, una griglia anteriore dal trattamento inedito e cerchi in lega da 20 pollici, montati su pneumatici indicati per la guida su asfalto. Nell’abitacolo si trovano rivestimenti in pelle estesa, un impianto audio con 19 altoparlanti ed il sistema per mitigare il rumore esterno (Active Noise Cancellation), accessorio utile per migliorare ulteriormente la qualità della vita a bordo. Debuttano poi sistemi di assistenza alla guida finora non disponibili, come il sistema per mantenere l’auto nella corsia di marcia (Lane Departure Warning) e l’assistenza al parcheggio (Parallel and Perpendicular Park Assist). Anche qui sono presenti la trazione integrale e le sospensioni ad aria.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email