Ecologica e lussuosa: Lexus svela LS 500h, un modello “storico” e allo stesso tempo ricco di novità

Una delle novità più apprezzate al Salone di Ginevra finito da poco agli archivi, la Lexus LS 500h ha subito lasciato il segno nel cuore degli appassionati, mantenendo immutato il suo storico fascino e allo stesso tempo inaugurando notevole miglioramenti sul fronte della sicurezza. La variante ibrida della gloriosa ammiraglia del marchio di lusso Toyota si è presentata come una berlina maxi dotata, nella variante “green”, di motore V6 a benzina di 3,5 litri e due propulsori elettrici, per una potenza complessiva di 354 Cv e che grazie al baricentro basso e alle inedite sospensioni posteriori multi-link promette un piacere unico alla guida.

La 500h monta inoltre delle batterie agli ioni di litio più leggere delle nichel-metallo idruro adottate sulla precedente generazione della LS, più piccole del 20% anche sotto il profilo delle dimensioni. Gli interni sono stati invece realizzati con rivestimenti, materiali e dettagli esclusivi così da non rinunciare a quel tocco di classe che da sempre contraddistingue il marchio, divenuto negli anni vero e proprio status symbol.

Un modello che segna anche il debutto dell’innovativo Multi Stage Hybrid System e che lancia per la nuova un sistema di rilevamento dei pedoni con sterzo attivo, capace di cambiare traiettoria autonomamente all’occorrenza per evitare che venga investita una persona. Come le LS a benzina, anche la declinazione ibrida è una quattro porte a passo lungo con profilo coupé, dotata di Multi-Stage Hybrid System di Lexus per esaltare le performance sportive.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email