Ecologica, potente, dinamica: Porsche presenta Panamera E-Hybrid, bella e rispettosa dell’ambiente

Porsche punta sulla mobilità sostenibile e lancia Panamera E-Hybrid, un’auto di serie zero emissioni dalle prestazioni entusiasmanti, bella da guidare e rispettosa dell’ambiente. Una gamma intera di modelli a batteria in grado di ricaricarsi dalla rete, con passo lungo (la Executive) e corto, motori termici V6 e V8, tutti sovralimentati e accoppiati al cambio automatico Pdk a doppia frizione con otto rapporti. La più potente in assoluto tra le Panamera,  Turbo S E-Hybrid, è stata presentata di recente al Salone di Ginevra.

I cavalli totali sono 680, la coppia massima arriva a 850 Nm, l’accelerazione 0-100 in soli 3,4 secondi, mentre la velocità massima raggiunge i 310 km/h. Entrambi i modelli derivano dalla 918 Spyder, l’auto di serie più veloce del mondo,e adottano numerose soluzioni già collaudate. La Panamera 4 E-Hybrid monta un V6 biturbo di 2,9 litri che sviluppa 330 cavalli e 450 Nm di coppia ed un elettrico da 100 kW (135 cv) e 400 Nm di coppia. I due propulsori, grazie ad una frizione di disaccoppiamento elettromeccanica molto più rapida della precedente elettroidraulica (prima il cambio automatico era a convertitore), lavorano in sinergia garantendo una potenza complessiva di 462 cv (340 kW) e 700 Nm di coppia.

La velocità massima raggiunge i 278 km/h (spingono entrambi i propulsori), l’accelerazione 0-100 è in 4,6 secondi. Il selettore sul volante consente di scegliere la modalità di guida. Panamera E-Hybrid parte sempre in elettrico e può percorrere in zero emission fino a 50 Km con una velocità di 140 km/h. Poi si può scegliere la modalità E-Power (solo elettrico), Hybrid-Auto (la centralina decidere come far lavorare i due propulsori), E-Hold per non far abbassare la carica della batteria.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email