fenris2

Fenris sfida le superbike elettriche italiane: la nuova sportiva arriva a 300 Km/h

Ormai le auto elettriche sono entrate a far parte del gergo comune. Meno conosciute sono, invece, le moto che sfruttano le tecnologie green maggiormente attente all’ambiente. E di conseguenza anche i nomi dei produttori sono racchiusi in una piccola élite. Tuttavia il gruppo si sta allargando. Infatti le superbike a batterie abbracciano un altro produttore. Accanto a Brammo, Energica, KRC Evoluzione e Zero Motorcycles si aggiungono i danesi di Fenris Motorcycles. Quest’ultima è un’azienda da poco nata a Copenaghen, fondata da Jesper Vind che ha subito individuato come uniche rivali le Energica Ego ed Eva. Per competere con le superbike italiane, Vind punta su una moto ad alte prestazioni che dovrebbe consentire di accelerare da 0 a 100 km/h in meno di 3” e di raggiungere la velocità massima di 300 km/h.

fenris

Poche le notizie rivelate sulla meccanica. Il motore elettrico dovrebbe essere leggero (11,8 kg) ed erogare una potenza intorno ai 200 CV, mentre delle batterie, fissate nella parte bassa del telaio, non si conoscono la capacità e la relativa autonomia. Il peso complessivo della moto si dovrebbe attestare sotto i 200 kg, ma a renderla particolarmente insolita è l’inedito disegno delle sospensioni con un unico ammortizzatore centrale per la ruota anteriore e posteriore. Una soluzione che dovrebbe essere applicata alle due moto previste, una sportiva pura e una tourer con carenatura. Tra le peculiarità del progetto ci sono sicuramente le sospensioni, con una molla per ruota montata nella sezione inferiore della moto al di sotto del motore, soluzione che idealmente centralizza le masse oltre a tenere il baricentro il più basso possibile. L’obiettivo dichiarato è essere pronti per produrre le prime 500 unità nel 2019 con un prezzo che dovrebbe essere piuttosto elevato.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email