Ferrari488GTB

Ferrari 488 GTB, l’elaborazione del tuner tedesco Vos Performance

Arriva la rielaborazione della Ferrari 488 GTB. Vos Performance ha rivisto a suo modo l’erede della 458 Italia arrivata sul mercato lo scorso anno. La supercar del Cavallino subisce un profondo restylingestetico a base di carbonio e un massiccio upgrade per il V8 che nella versione di serie sprigiona 670 CV e 760 Nm di coppia. Il raffinato kit estetico in fibra di carbonio elaborato dal tuner tedesco e che ha richiesto un accurato studio aerodinamico, prevede uno splitter anteriore di nuova fattura, ali sottoporta, un alettone regolabile e un diffusore posteriore tutto nuovo.
Proseguendo nella descrizione delle caratteristiche, completano il quadro gli specchietti retrovisori dal design rivisto, le prese d’aria laterali ridisegnate e gli esclusivi cerchi Loma da 21 pollici gommati con pneumatici Michelin Pilot Super Sport.

Ferrari488GTB2

Per quanto riguarda la meccanica della Ferrari 488 GTB, Vos Performance propone un upgrade declinato in diversi step di potenza e che prevede la riprogrammazione del software di gestione della centralina, un nuovo sistema di aspirazione e un sistema di scarico specifico firmato Akrapovic con collettori nuovi e catalizzatori racing a 100 celle. Il primo livello di potenza proposto da Vos Performance si ferma a quota 750 CV con 810 Nm di coppia, mentre la versione più radicale arriva fino a 900 CV e 910 Nm. In mezzo c’è la proposta intermedia con la quale il V8 dispone di 830 CV e 860 Nm. La Ferrari 488 GTB è arrivata a 40 anni dalla 308 GTB, la prima prima Ferrari stradale V8 posteriore-centrale della storia. È stata presentata lo scorso anno al Salone di Ginevra e ha attirato migliaia di appassionati.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email