ferrari488gtb

Ferrari, il motore V8 della 488 GTB si aggiudica l’Engine of the Year 2016

Il motore V8 bi-turbo della Ferrari 488 GTB si aggiudica l’Engine of the Year 2016. La Casa di Maranello si è meritata per la prima volta il riconoscimento grazie al potente V8 bi-turbo da 3.9 litri di cilindrata, capace di sprigionare 670 CV a 8.000 giri e 760 Nm di coppia a 3.000 giri. Grazie a questi numeri la berlinetta rampante può scattare da 0 a 100 km/h in 3 secondi, arrivando a 200 km/h in 8,3 s, con una velocità massima superiore a 330 km/h. Tutto questo con consumi medi che si attestano sugli 11,4 l/100 km ed emissioni pari a 260 g/km di CO2.

Il successo della Ferrari si spiega nell’efficienza termica ai massimi livelli del motore del Cavallino Rampante. La Ferrari ha anche confermato i successi di categoria, primeggiando con il 6.3 da 740 CV della F12tdf, che negli “oltre 4 litri” ha battuto il V10 5.2 Audi e il V8 5.5 Mercedes-AMG. L’impresa della Ferrari è degna di nota anche perché da otto anni non vinceva un motore con più di quattro cilindri e da dieci il vincitore non ne aveva più di sei. Inoltre, è la seconda volta che il premio va a una Casa italiana, dopo il riconoscimento riscosso nel 2011 da Fiat per il TwinAir. Tornando al premio assoluto, invece, dietro il plurifrazionato Ferrari si è piazzato il 1.5 3 cilindri turbo ibrido della BMW i8, seguito dal nuovo boxer 6 cilindri della Porsche 911, che quest’anno si è convertito alla sovralimentazione. Quanto ai motori green, infine, il premio è andato per il terzo anno consecutivo a alle Tesla, con la piattaforma della Model S e della Model X.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email