freeduck-joo

FreeDuck, la ruota che trasforma la tua bici in e-bike grazie ad un motorino nella ruota posteriore da montare e smontare

Un motorino dentro una ruota e abracadabra: il gioco è fatto e qualsiasi bicicletta diventa una e-Bike. Stianmo parlando di FreeDuck, lʼinnovativa ruota elettrica sviluppata e immessa sul mercato da Ducati Energia. Può essere montata e smontata in qualsiasi momento e con estrema facilità, trasformando in elettrica, o meglio a pedalata assistita, qualsiasi bici di casa.

freeduck-2joo

 

FreeDuck significa “anatra libera”: perfetto anche il nome scelto per questo prodotto. In effetti questo prodotto offre una libertà incredibile. Solo se si vuole, si trasforma la propria bicicletta in un mezzo più confortevole, montando Free Duck. Che sollievo per tanti ritorni da una giornata di tempo libero trascorsa pedalando o anche per muoversi in città nella quotidianità, con scioltezza e minor sforzo .

 

freeduck-7joo

 

La ruota posteriore è il vero fulcro del sistema: un vero concentrato di tecnologie che integra le batterie agli ioni di litio, il motore elettrico e persino il sistema di comunicazione tramite un’app e la connessione Bluetooth, che permette al ciclista di ricevere direttamente sul proprio smartphone tantissime informazioni utile relative alla pedalata: autonomia residua della batteria, chilometri percorsi, ecc. La batteria integrata nella ruota FreeDuck si ricarica in circa 3 ore.

freeduck-5joo

Oltre alla ruota, Ducati Energia ha realizzato anche la bicicletta FreeDuck, completa di telaio e ruota motorizzata per la pedalata assistita. Le proposte sono 4 distinti modelli: Urban, Classic, Extreme e City, e tutte sono costruite con un pratico e robusto telaio in alluminio a doppio spessore.

Per la configurazione dei colori e degli accessori della propria bicicletta FreeDuck cʼè il sito web http://www.freeduck.it/

 

 

freeduck-8joo

Ducati Energy è conscia che il segmento è in espansione anche per il boom del bike sharing: le 56.000 e-bike vendute nel 2015 passeranno a 300.000 mila nel 2018, in Italia, dove le imprese che operano in questo settore sono oltre 3.000, per un fatturato che supera il miliardo di euro lʼanno e un bacino d’occupazione di 8.000 persone.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email