phantom

Harley Davidson, la Sportster Forty-Eight diventa Phantom: la realizzazione di Warr’s

Phantom: il nome, innanzitutto. Basta solo questo dettaglio per capire che tipo di moto è questa special su base Harley-Davidson Sporster Forty-Eight che è stata realizzata dai londinesi di Warr’s, il più vecchio concessionario Harley in Europa e nel Regno Unito. Da oltre 90 anni si occupa della vendita, della manutenzione e della fornitura di parti e accessori di moto griffate Harley Davidson. Il modello in questione è nero come la notte, basso e minaccioso: insomma un fantasma pronto ad aggirarsi sulle strade. La moto di partenza è, appunto, una HD Forty-Eight: si tratta della versione da 1.2 litri di cubatura della celeberrima Sportster (quella in questione è una cilindrata “piccola” per gli americani, cioè quelli che gli yankee chiamano “small block”).

phantom2

Scendendo maggiormente nel dettaglio della moto, le forme della Phantom 48 richiamano quelle delle cafè racer, ma non si può propriamente parlare di vintage: l’impostazione sportiveggiante c’è, ma più che ispirarsi alle vecchie moto da corsa questa Sporty sembra arrivare davvero dal mondo degli spettri. Solo qualche particolare rosso – le pinze freno, la bulloneria, le guide esterne delle aste di distribuzione – tradiscono la nerissima livrea di una moto che si presenta come un demone degli Inferi. Anche l’impianto di scarico Vance & Hines è stato verniciato con il colore della notte: forse è un peccato, perché le bellissime saldature a vista dei due collettori che scorrono sul lato destro della moto forse avrebbero meritato di venire esibite in tutto il loro splendore. Ma la moto si chiama Phantom e per indole è un fantasma che deve sparire nel buio della notte.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email