spies2

HJC lancia il nuovo casco Ben Spies Replica: è l’indizio che l’ex pilota può tornare

“Le possibilità che torni a correre sono pari a zero”. Sono le parole che Ben Spies, ex pilota MotoGP e campione del mondo Superbike, disse nel luglio 2014 poco dopo l’annuncio del suo ritiro dall’attività agonistica. Spies decide di abbandonare il mondo delle corse dopo una travagliata stagione quando guidava la Ducati Pramac. Tuttavia nella mente del campione qualcosa è cambiato. È di pochi giorni fa un post su Instagram dello stesso Spies in cui l’ex pilota fa capire di stare pensando a un ritorno alle corse. La notizia – grazie alla potenza dei social network – ha fatto in poco tempo il giuro del web e ha iniziato a far sognare i tanti tifosi di Spies orfani ormai da due anni del loro campione. Nel post pubblicato l’americano (tre titoli AMA Superbike e un iride nel Mondiale delle derivate di serie)
aveva lanciato il sasso riguardo a una sua possibile partecipazione alla 8 Ore di Suzuka 2017: a seguito di quel post, Spies ha anche corretto il tiro ma ormai la frittata era fatta e il tam-tam mediatico già scatenato.

spies

Si tratterebbe di un ritorno graditissimo: “Elbowz” – questo il soprannome affibbiatogli dai fan a causa del suo stile di guida a gomiti larghi – si ritirò a fine 2013 al termine di una tormentatissima stagione in sella alla Ducati Pramac funestata da un grave infortunio alla spalla destra. Infine va anche detto che c’è un indizio importane che va nella direzione del clamoroso rientro di Ben Spies: infatti la HJC, marchio di caschi a cui Ben è da sempre legato, è pronta a lanciare nel 2017 una versione Spies Replica del suo prodotto racing top di gamma, l’RHPA 11. Se si tratta solo di una coincidenza o c’è effettivamente qualcosa di grosso sotto lo scopriremo nelle prossime settimane.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email