hondaintegra

Honda Integra, l’equilibrio tra la sicurezza di una moto e la praticità del maxiscooter

Lo dice il nome stesso: Honda Integra (motore bicilindrico parallelo da 750 cc omologato Euro4) nel senso che rappresenta l’integrazione perfetta tra le performance, il divertimento e la sicurezza delle moto, e il comfort, la protettività e la praticità dei maxiscooter. Non solo grintoso e agile, ma anche efficientissimo nei consumi e omologato Euro4. Il nuovo Integra si riconosce per i bellissimi gruppi ottici a LED, raffinati e luminosi, che si sposano alla perfezione con le sue linee tese e slanciate. Ma non è solo una questione di stile. Le luci a LED segnalano chiaramente la presenza della moto agli altri utenti della strada e assicurano al guidatore maggiore visibilità.

hondaintegra2

L’Integra combina le linee scattanti di una motocicletta con lo stile più robusto e compatto di uno scooter: mantiene sempre un aspetto accattivante, sia in città sia sugli ampi scenari di una strada extraurbana. Il terminale di scarico dell’Integra è di forma pentagonale più piccolo e leggero e di una paratia per evitare graffi e scottature. Con sospensioni aggiornate, una nuova forcella Showa ‘Dual Bending Valve’ e un registro più agevole del precarico molla per il monoammortizzatore, Integra offre massimo comfort per tutti gli spostamenti. Honda Integra permette di attraversare il traffico urbano grazie al cambio a doppia frizione Honda DCT (Dual Clutch Transmission) che consente cambi marcia immediati e fluidi, senza la minima interruzione dell’erogazione, per non perdere nemmeno un istante del piacere di guida. Il sistema DCT è dotato di due modalità automatiche AT e della modalità MT per cambi marcia manuali. Il potente e modulabile impianto frenante, con ABS di serie, prevede dischi a margherita, l’anteriore da 320 mm con nuova pinza a due pistoncini e il posteriore da 240 mm con pinza a singolo pistoncino.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email