goldwing2

Honda, la Goldwing GL1000 trasformata in una cafè racer da Adam Nestor

Versione special della Honda Goldwing GL1000. Il preparatore svedese Adam Nestor, attivo nel panorama custom da almeno una decina d’anni (la sua prima special è stata una NSU Super Lux del 1957 regalatagli dal padre), ha creato una sua interpretazione cafè racer della moto. I cambiamenti principali riguardano la base estetica mentre restano invariati il lato meccanico e quello telaistico. Nestor aveva già lavorato su una Moto Guzzi SP 1000 trasformata in stile boardtracker e l’aveva battezzata poco fantasiosamente “Madame Guzzi”. La moto in questione aveva una serie di particolari e dettagli talmente curati che catturò l’attenzione di tantissimi appassionati. Adesso Adam si è cimentato nell’elaborazione di una Honda GL 1000 del 1976: quattro cilindri boxer e una fluidità di erogazione esemplare. Da ragazzino Adam riuscì anche a guidare una moto simile e pensò che fosse la più veloce del mondo.

goldwing

L’ispirazione, questa volta, arriva dagli aeroplani d’un tempo e per questo, dove possibile, Adam ha usato tanto leggero alluminio, togliendo tutto quello che non serve. Motore e ciclistica sono rimasti più o meno inalterati, con la forcella un po’ sfilata nelle piastre per caricare l’avantreno. Al posto del manubrio largo, due semimanubri da corsa. E un bel contagiri meccanico modificato (al posto delle cifre ha fori sempre più grossi man mano che la lancetta sale, geniale) come unico strumento davanti al naso. Esteticamente c’è un bel cupolino avvolgente stile anni Sessanta e il finto serbatoio (quello vero è sotto la sella) è ricostruito in alluminio con degli incavi pronunciati per accogliere le ginocchia.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email