honda

Honda Vision 100, cambia tutto: profondo rinnovamento per l’entry level a ruote alte

Negli ultimi anni Honda ha raccolto ottimi risultati in termini prestazionali, di stile e di vendita nel settore degli scooter. Oltre all’SH – che l’ha sempre fatta da padrone – c’è il Vision, la cui missione era quella di mostrarsi come mezzo di trasporto pratico e conveniente, con ridotti costi di acquisto e gestione, oltre ad avere la classica affidabilità Honda. Per il 2017, lo scooter prodotto ad Atessa ha deciso però di migliorare estetica, consumi, prestazioni, praticità ed ergonomia. Nuovo il motore 4T eSP a due valvole con iniezione elettronica, raffreddamento ad aria da 108cc, con un rapporto alesaggio per corsa pari a 50 x 55,1 mm. È in grado di erogare una coppia massima di 8,7 Nm ed una potenza massima di 8,85 cavalli a 7500 giri/min. Il rapporto di compressione si attesta a 9,5:1. Un motore che comporta un consumo di carburante pari a 52 km/l alla velocità costante di 60 km/h. Ovviamente approntata anche l’omologazione Euro4.

1

Un motore questo che ha ricevuto tutta una serie di implementazioni e lavorazioni. Per raffreddare il motore c’è la ventola posta sul suo lato destro per un raffreddamento forzato della testata e del cilindro. In Honda hanno lavorato anche alle perdite di attrito all’interno del sistema di trasmissione grazie a dei cuscinetti che sostengono i carichi specifici a cui sono sottoposti singolarmente. Presente il sistema di iniezione elettronica Honda PGM-FI che permette una elevata velocità di combustione ed un miglior raffreddamento. Non manca la funzione Start&Stop del motore, disattivabile tramite interruttore posto sulla parte destra del manubrio.

2

Il Vision 110 punta forte su linee fluide, con un gruppo ottico anteriore che diviene vero e proprio elemento di stile dettato da angoli più decisi. Ridisegnati gli indicatori di direzione per offrire comunque un look più moderno. Aggiunto anche un parafango posteriore per impreziosire il tutto. Rispetto al modello precedente, il nuovo Vision 110 è più stretto di 10 mm con specchietti retrovisori più aderenti alla sagoma dello scooter. Il Vision ha un’altezza da sella di 770 mm con 15 mm in più di lunghezza al centro e 20 mm in più ai lati della pedana per avere più spazio per le gambe ed i piedi. I tecnici hanno anche pensato al comfort per il passeggero. Pedane spostate in avanti di 25 mm e modificata anche la forma del maniglione. Presenti sia il cavalletto laterale che quello centrale. Invariato invece il volume del vano sottosella, ben sufficiente con i suoi 18 litri ed in grado quindi di ospitare un casco integrale. Le ruote sono in alluminio pressofuso da 16” all’anteriore e da 14” al posteriore con pneumatici 80/90-16 e 90/90-14. L’impianto frenante è semplice ma efficace, dotato si sistema combinato (CBS) che permette di frenare anche all’anteriore agendo sulla sola leva del freno posteriore: è lo scooter ed il sistema a ripartire la frenata al meglio. Il disco anteriore è da 220 mm con pinza a pistoncino singolo, il tamburo posteriore è da 130 mm. Il Vision è disponibile in Italia nei colori Matt Carbonium Gray Metallic, Pearl Cool White, Pearl Splendor Red.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email