bmwr45

Hornig si “diverte” ancora: questa volta rifà la BMW R45

Hornig “rivede” la BMW R45 del 1979. Non è la prima volta che il team elabora una moto. Lo scorso anno erano state “prese di mira” le versioni versioni scrambler di una R1100 R e di una R1100 GS. L’obiettivo del lavoro sulla R45 è stato alleggerirla il più possibile e ottenere una special regolarmente omologata. Sono spariti i poggiapiedi del passeggero e il portapacchi, poi è stato accorciato il telaietto reggisella ed è stata creata una sella monoposto. Con la modifica alla coda, il portatarga originale è stato sostituito da un nuovo supporto montato lateralmente tramite una staffa regolabile. La scatola dei fusibili, invece, è ora nascosta sotto il serbatoio.

Per dare un aspetto vintage al vecchio motore della R45, è stato sabbiato il carter e sono state riverniciate alcune parti di nero, stesso colore anche per il telaio. Hornig ha anche pensato di “rottamare” l’ingombrante strumentazione originale che è stata sostituita da un piccolo tachimetro, mentre il blocchetto di accensione è ora integrato nel faro. Nuovi anche il manubrio, gli specchietti e gli indicatori di direzione, anteriori e posteriori. I ragazzi di Hornig hanno sostituito i due parafanghi ed equipaggiato la R45 con una coppia di pneumatici Continental TKC80 Twinduro M+S, montati sui cerchi originali che però sono stati prima sabbiati, poi verniciati in nero. Riverniciato di nero anche il serbatoio con linee e logo Hornig in bianco. A lavoro concluso la BMW R45 Scrambler è stata esaminata dal TÜV tedesco ed ha ottenuto l’omologazione e può regolarmente circolare su strada. Tutti i pezzi utilizzati provengono dal catalogo Hornig, quelli montati hanno un valore di 3.700 euro a cui poi vanno aggiunte 50 ore di manodopera.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email