kawah2carbon

Kawasaki, gli aggiornamenti sulla H2 e sulla H2R: la gamma sovralimentata è ancora più confortevole

La famiglia delle H2 by Kawasaki si aggiorna. Non si tratta di modifiche sostanziali per i due bolidi della Casa di Akashi che hanno stupito tutti per le loro prestazioni: si tratta di moto sovralimentate che racchiudono molta dell’eccellenza del gruppo giapponese compresa quella proveniente dal settore aeronautico: la H2R è in gradi di raggiungere la massima potenza fino a 300 CV mentre la H2, la versione stradale depotenziata raggiunge i 200 CV. A distanza di un anno, la casa giapponese ha presentato a Intermot un aggiornamento della famiglia e una versione speciale e limitatissima (solo 100 esemplari) della H2 stradale. Chiaramente un pacchetto tecnico tanto pregiato, che ha il suo fulcro nel compressore centrifugo posto dietro la bancata dei cilindri, è stato mantenuto, ma allo stesso tempo per il 2017 arrivano varie evoluzioni per mantenere al top il livello tecnico.

kawah2carbon2

La H2 Carbon ha in dotazione una carena in carbonio in tutto e per tutto simile a quella della H2R, compresa la vernice a specchio della stessa tonalità opaca usata sulla moto da pista. Saranno 100 le unità prodotte e ciascun modello sfoggerà orgogliosamente il numero di serie stampato sul lato destro del motore. Tra le novità introdotte sulla H2 (e presenti anche sulla Carbon) da segnalare l’omologazione Euro 4, la piattaforma inerziale Bosch, il mono Ohlins TTX (che secondo la Casa dovrebbe rendere più precisa la ciclistica nella guida in circuito), leve freno aerodinamiche, strumentazione arricchita che include anche l’indicazione dell’angolo di piega, sistema ABS che funziona anche in curva e cambio elettronico attivo in scalata e inserimento marcia.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email