ktmadventure

KTM, con la Adventure a tutta sicurezza (firmata Bosch)

Una moto KTM si riconosce dal suo colore (arancione) e dalle sue linee spigolose. Gli appassionati hanno imparato ad apprezzare col tempo le caratteristiche e le qualità della moto austriaca. La Casa di Mattighofen vara una versione Adventure, una moto pensata per un utilizzo a 360 gradi, capace di destreggiarsi allo stesso modo sia nel traffico cittadino, sia sulle curve di una montagna, sia negli spazi aperti del deserto. E KTM non dimentica la sicurezza con l’imprescindibile ABS all’evoluto Motorcycle Stability Control firmato Bosch. Nel 2015 la Casa austriaca ha superato il miliardo di fatturato producendo 180mila moto (primo produttore europeo di motociclette): l’obiettivo fissato per il 2020 è di 250mila moto all’anno. Piano ambizioso a cui si aggiunge il progetto di rilancio di Husqvarna che si occuperà anche di mezzi più economici. Quello austriaco, in ogni caso, è un stabilimento all’avanguardia, in grado di sfornare fino a 400 unità al giorno divise su quattro linee produttive, con tempi di assemblaggio assai ridotti – da una a due ore a seconda della complessità del mezzo – grazie alle avanzate tecniche di provenienza automotive.

ktm2

Tutta la gamma Adventure è fornita di sofisticati sistemi di assistenza alla guida, partendo dall’entry level, la 1050 da 95 CV (13.280 euro) che ha ABS e Traction Control. Sulla 1190 (15.940 euro) c’è anche il Motorcycle Stability Control, cioè un ABS particolarmente evoluto che è in grado di distribuire la forza frenante sulle singole ruote anche quando la motocicletta si trova in piega. Alla base c’è un sofisticato algoritmo che è in grado di gestire le forza frenante anche man mano che l’area di pneumatico a contatto con l’asfalto diminuisce. Sulla 1190 R (16.040 euro), unica della gamma con ruota anteriore da 21 pollici e particolarmente votata al fuoristrada, c’è anche la modalità Offroad che consente di bloccare la ruota dietro e anche un certo grado di slittamento per effettuare delle derapate controllate. Il top, infine, si raggiunge sulla 1290 Super Adventure (18.640 euro) che in optional può avere il sistema di assistenza per le partenze in salita e la regolazione della coppia motrice in fase di scalata.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email