ktm2

KTM, “paparazzata” la 390 Adventure: la versione tuttoterreno della piccola Duke

Nei giorni scorsi il magazine statunitense Rideapart ha pubblicato una serie di scatti di un test che tanti (tra appassionati e addetti ai lavori) aspettavano: si tratta della KTM 390 Adventure, ovvero la versione più avventurosa, rialzata e turistica della famiglia Duke, già apprezzatissima con le versioni Naked e RC da poco rinnovate. Dalle foto si capisce bene come lo sviluppo della nuova “piccola” Adventure stia procedendo per il verso giusto e che le varie Bmw G 310 GS, Kawasaki Versys 300 e Suzuki V-Strom 250 avranno presto una nuova temibile rivale con cui misurarsi. Le immagini non sembrano lasciar spazio a dubbi. quella immortalata è indubbiamente una 390, la si riconosce dalle dimensioni del motore monocilindrico e dal gruppo termico identico a quello della naked, benchè cambi il carter e alcuni altri dettagli.

ktm390

Diverso è anche il telaio, che in questa versione tuttoterreno è a passaggio alto (nascosto da gambe e carena) e non l’avvolgente traliccio di tubi tipico della serie. Il resto è completamente diverso e benchè le sovrastrutture siano ancora provvisorie (lo si nota dal serbatoio e dal codino posticci e dal cupolino della Rally 450) si nota già l’impostazione ciclistica più fuoristrada. Nelle concessionarie potrebbe arrivare in due versioni, una più tranquilla standard con cerchi da 19″ davanti e 17″ dietro e una più specialistica R con cerchi 21″/18″ e gomme tassellate da enduro. Si tratta di una scelta probabile perché ultimamente in casa KTM, i tecnici stanno abituato il pubblico alla doppia scelta con le sue versioni on/off, cosa che accadrà molto probabilmente anche alla 790 bicilindrica (modello che potrebbe vedere la luce il prossimo anno).



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email