duke2

KTM, richiamo per i modelli 690 Duke e Duke R prodotti dal 2016 al 2016: di cosa si tratta

KTM ha avviato una campagna di richiamo sui modelli 690 Duke e Duke R prodotti dal 2012 al 2016. Infatti al Customer Service della Casa austriaca sono arrivate una serie di segnalazioni riguardanti irregolarità nel processo di montaggio dell’impianto elettrico di questi modelli in casi sporadici potrebbe verificarsi un contatto tra un cablaggio e il modulatore ABS. Dalle misurazioni effettuate è emerso che, in caso di difetti multipli, potrebbe formarsi un collegamento tra il modulatore ABS e la massa del veicolo attraverso un contatto con il tubo del freno.Per questo motivo su tutti i modelli interessati occorre controllare la posa del cablaggio, correggerla eventualmente tramite fascetta serra cavi e montare un cavo di massa. KTM ha specificato che i clienti delle moto interessate e già consegnate verranno informati individualmente per iscritto attraverso raccomandata e invitati a contattare tempestivamente un concessionario autorizzato KTM in modo da concordare un appuntamento per la sostituzione. Coloro che hanno acquistato una delle Duke segnalate potranno inoltre verificare online se la loro moto è interessata o meno dal richiamo, visitando la sezione Service su www.ktm.com.

duke

La versione 2016 della Duke 690 fu portata per la prima volta al Salone di EICMA dell’anno scorso. Si trattava della naked monocilindrica più potente del mercato, che nell’edizione 2016 sottolinea quest’aspetto con qualche cavallo in più. Sono pochi gli accorgimenti portati a questa fun bike ma c’è anche qualche novità riservata alla 690 Duke R, la più sportiva monocilindrica del listino austriaco. I punti di riferimento del modello non cambiano e la cilindrata rimane la stessa, ma sono nuove le caratteristiche principali del singolo cilindro raffreddato a liquido con quattro valvole e distribuzione a doppio albero a camme in testa. Nella versione R più sportiva arrivano le sospensioni WP regolabili e pinza freno anteriore di tipo radiale monoblocco per un maggior rigore in piega a velocità elevate e frenata da riferimento.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email