clubman2

La Mini Clubman si arricchisce con la nuova versione a trazione integrale

Sta per arrivare una nuova versione sofisticata della Mini Clubman. Nelle concessionarie è pronta la declinazione a trazione integrale della medesima vettura, battezzata senza troppi equivoci ALL4 disponibile per la prima volta in due varianti di modello, Cooper S e Cooper SD. E si tratta di una importante novità: infatti in questo modo Mini vuole offrire un’alternativa per muoversi sui fondi a bassa aderenza, senza la necessità di dover ricorrere alla Countryman. Ovviamente grande attenzione è stata posta alla trazione integrale sulle quattro ruote, cioè alla la ripartizione della coppia motrice di un veicolo a motore su tutte le ruote di cui è dotato. La particolarità più importante legata alla nuova Mini Clubman che la trazione integrale ALL4: peso ridotto e maggior efficienza, queste sono le chiavi che, secondo Mini, caratterizzano il nuovo sistema a quattro ruote motrici che è dotato di regolazione elettroidraulica e novità su entrambi gli assi dell’albero della trasmissione. Insieme al differenziale anteriore è stato installato un sistema di rinvio angolare e Power-Take-Off (PTO), mentre per il differenziale posteriore si è optato per una frizione a lamelle di tipo Hang-On.

Per quanto riguarda il motore della Cooper S Clubman ALL4 si tratta di un quattro cilindri a benzina da 2.000 cc (141 kW/192 CV) e cambio manuale a sei rapporti di serie oppure, come optional, cambio Steptronic a otto rapporti. La Cooper SD ClubmanALL4 dispone invece di un quattro cilindri diesel da 2.000 cc (140 kW/190 CV) con cambio Steptronic a otto rapporti di serie. Restano ovviamente invariate le dimensioni, ovvero 4.253 mm di lunghezza per 1800 di larghezza, con un passo di 2670 e un’altezza di 1441 millimetri.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email