yamahabunker

La Yamaha XSR700 così come la vedono i ragazzi di Bunker Customs

I fratelli Can e Mert Uzer della Bunker Customs hanno voluto “modificare” a modo loro la Yamaha XSR700 e ne hanno fornito un modello Sport Heritage. E così dal famoso bicilindrico parallelo si è passati a una moto Off-Road stile anni ’80. La prima modifica ha riguardato la posizione della sella che è stata sollevata ed è stata resa spaziosa la parte anteriore consentendo al pilota di muoversi più agevolmente. Nella loro ricerca di maggiore luce a terra, hanno spostato lo scarico, ora in posizione rialzata stile scrambler, e cambiato i cerchi, ora a raggi derivati da un Super Ténéré, compreso l’anteriore da 19″ con copertura adatta per la guida in fuoristrada.

yamahabunker2

I fratelli Uzer hanno voluto conferire personalità alla XSR700 Tracker: pertanto all’anteriore c’è un parafango in alluminio realizzato a mano e un faro alogeno aftermarket incastonato in una cornice anch’essa realizzata da Bunker Customs. Sono state realizzate a mano tutte le sovrastrutture, completamente in alluminio: parafanghi posteriori, pannelli laterali, l’anteriore, coperchi radiatore, piastra della sella e serbatoio. I lati del serbatoio del carburante sono tenuti insieme da una striscia di alluminio lavorato al CNC, levigato e lasciato senza verniciatura per creare una striscia distintiva. La forcella anteriore standard lascia il posto ad una upside-down derivata dalla MT-09, stessa sorte è toccata anche all’impianto frenante. Il manubrio Renthal contribuisce a creare una postura fuoristradistica, così come la nuova sella, foderata di camoscio è stata sollevata di 6,1 Cm attraverso una piastra bolt-on, che può essere montata su qualsiasi XSR700 mantenendo il meccanismo di bloccaggio originale.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email