stelvio3

L’Alfa Romeo Stelvio mostrata in anteprima ai fan: in 150 hanno ammirato il Suv

Uno dei fattori su cui hanno puntato molto i tecnici Alfa Romeo quando hanno pensato alla Stelvio è il piacere di guida. Una sensazione di comfort che promette una dinamica su strada molto coinvolgente a dispetto del peso e delle dimensioni superiori rispetto alla berlina Giulia, da cui riprende i motori e la base costruttiva. Questa stessa sensazione di coinvolgimento è stata alla base di un evento organizzato da Alfa Romeo nel centro prove di Balocco (Vercelli) per alcuni iscritti al social network Instagram che hanno potuto osservare in anteprima la Stelvio e scoprirne i dettagli principali in materia di stile e contenuti tecnici: in questo modo l’Alfa Romeo ha voluto coinvolgere i suoi appassionati e avvicinarli al nuovo modello. I partecipanti all’iniziativa sono stati scelti attraverso una selezione su Instagram.

stelvio2

L’iniziativa però ha riscosso grande successo: erano presenti circa 150 persone, alcune provenienti da molto lontano (anche da Macerata) e di età molto eterogenea, segno che l’Alfa Romeo Stelvio piace anche agli automobilisti più giovani e non solo a quelli “maturi”. All’iniziativa erano presente anche Sergio Marchionne e Alfredo Altavilla, ovvero il numero uno della FCA e il suo responsabile per l’Europa, a testimonianza del fatto che la Stelvio occupa una posizione cruciale nei programmi dell’azienda: il Suv misura in lunghezza 466 cm e rientra in una categoria in grande espansione a livello globale, dove si trovano anche le Audi Q5 e Bmw X3, quindi i risultati che l’Alfa Romeo si aspetta dalla Stelvio in termini di vendite sono molto ambiziosi.

stelvio4

Il senso di coinvolgimento è stato provato soprattutto dai clienti e dagli appassionati che hanno potuto ammirare il Suv Stelvio: Fra i pareri che più interessano all’azienda c’è quello di Karim Shahir Berzola, varesino di origine iraniana, una delle tre persone invitate ad aver acquistato la Stelvio senza averla mai vista: Shahir Berzola aveva fatto lo stesso per la Giulia Quadrifoglio e ha ordinato un esemplare della serie speciale Opening Edition, con il motore a benzina 2.0 da 280 cv e una dotazione full optional. La Stelvio gli verrà consegnata a fine aprile, in anteprima rispetto ai clienti che la ordineranno in concessionaria, ragione che lo ha spinto a firmare l’assegno nonostante avrebbe preferito la più veloce Quadrifoglio, con il 2.9 da 510 cv, non ancora disponibile al momento dell’ordine.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email