matchless

Matchless emette bond per finanziare la costruzione di due nuovi modelli

Si torna a parlare del marchio Matchless. Già qualche anno fa la famiglia Malenotti aveva griffato una linea di abbigliamento, maschile e femminile, che ha utilizzato Kate Moss, fotografata da Terry Richardson, come testimonial. Ma il marchio della M alata si è fatto conoscere per la produzione di moto. E la famiglia Malenotti vuole tornare all’antica passione per le due ruote. Durante EICMA 2014 è stata presentata la Matchless Model X Reloaded, un progetto curato da Franco Malenotti che ha colpito per la sua originalità e per la cura estetica. L’operazione è stata vista da molti come un sostegno dato al marchio convertitosi all’abbigliamento, ma il programma produttivo intanto era stato lanciato: 115 gli esemplari da costruirsi, tanti come gli anni dello storico marchio britannico.

E qualche giorno fa la stampa economica britannica ha riportato la notizia secondo cui famiglia Malenotti ha intenzione di raccogliere un finanziamento di 5 milioni di Sterline (circa 6,5 milioni di euro) per alimentare il progetto moto. Lo farà attraverso l’emissione di bond sulla piattaforma online Karadoo (che è stata appena lanciata e punta a mettere in contatto piccoli investitori con aziende britanniche), i bond avranno scadenza a cinque anni, taglio di 10.000 Sterline e un allettante interesse del 6% annuo. Il denaro raccolto verrà utilizzato per sviluppare due nuovi modelli Matchless, per i quali si parla di un costo sostenuto finora di 1,5 milioni di euro. Il primo modello dovrebbe essere qualcosa di molto vicino alla Model X, moto per la quale era stato scelto un motore S&S. Tuttavia Malenotti non ha fatto mistero di pensare anche a una differente motorizzazione, che forse potrebbe andare sul secondo modello previsto e che si dice avrà un posizionamento inferiore. L’obiettivo della Matchless è di iniziare a costruire le moto nel 2017, presso la Onyx Race Engineering di Littlehampton, per arrivare a 250 moto prodotte nel 2020.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email