mercato

Mercato, anche a giugno volano moto (+10,5%) e scooter (+3,6%)

Anche a giugno segno positivo per il mercato di moto e scooter: +6,1%rispetto allo stesso mese del 2015, che vede un incremento delle moto di 10,5% e un + 3,6% degli scooter. Il primo semestre si chiude con un +12% e un +21,6% del reparto moto. “La ripresa è piuttosto lenta e gli effetti negativi della Brexit si faranno sentire nella seconda metà dell’anno. Nel frattempo scende l’indice di fiducia di imprese e consumatori, tornando ai livelli del 2015 – afferma Corrado Capelli, presidente di Confindustria ANCMA -. Speriamo che la turbolenza finanziaria possa risolversi in fretta senza penalizzare l’erogazione di credito da parte delle banche. Solo la domanda interna sostiene il livello dei consumi e anche il nostro settore riesce a cogliere le opportunità di crescita grazie ad un’offerta di modelli interessanti e innovativi che interpretano le esigenze degli utenti”.

Da un’analisi più accurata dei dati si evince che gli scooter 125cc emergono come il segmento principale con 23.738 veicoli e con l’incremento più significativo pari al +15%; seguono i 300 – 500cc con 21.486 immatricolazioni e un buon +13,4%. Le cilindrate tra 150 e 250cc totalizzano 15.698 pezzi pari al +6,5%. Anche i maxi scooter oltre 500cc son in ripresa con 6.071 unità e un +10,6%. Nel comparto moto, i veicoli tra 800 e 1000cc sono i più richiesti con 15.709 unità e un +25,5% rispetto al 2015. A seguire troviamo le moto oltre 1.000cc con 14.321 vendite e un +13,4%. Le medie cilindrate tra 600 e 750cc con 9.019 pezzi segnano un +13,4%. Segna un aumento del 32,1% l’andamento delle 200-500cc ed è vivace lo sviluppo delle 125cc con 3.522 moto. L’andamento dei segmenti moto pone al primo posto le naked che con 17.253 unità spuntano un +22,9%; molto vicine le enduro con 16.403 unità vendute pari al +32,8%; in leggera ripresa le moto da turismo con 5.797 unità e un +2,6%, interessante incremento per le custom con 4.747 immatricolazioni e un +19,3%; piuttosto stabili le sportive con 2.680 pezzi e un +0,8%, mentre accelerano le supermotard con 1.866 moto e un +46,2%.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email