Mercedes AMG GT: la nuova versione R più potente e performante

Mercedes propone la versione R della AMG GT: più potente e performante con un assetto affinato sul circuito del Nuerburgring. La vettura è la la terza variante della coupé tedesca che sarà in prevendita dal 21 novembre e arriverà nelle concessionarie nel marzo del 2017. L’auto monta in posizione anteriore centrale una versione potenziata del 4 litri biturbo comune al resto della gamma. Con 585 Cv, infatti, il benzina di 3.982 cc della R vanta ben 123 Cv in più rispetto alla AMG GT standard e 75 Cv in più della S. Questa variante del V8 assicura performance di assoluto rilievo: 318 km/h di velocità massima e 3,6 secondi per passare da 0 a 100 km/h. Accanto agli affinamenti al propulsore ci sono state modifiche al telaio, alla meccanica e all’aerodinamica: a tal proposito si segnalano i rinforzi in punti specifici della scocca, novità al cambio a doppia frizione a sette rapporti, inediti elementi di aerodinamica attiva e l’adozione delle ruote posteriori sterzanti. L’impianto frenante, a richiesta equipaggiabile con dischi carboceramici, prevede dei dischi autoventilanti forati, all’anteriore di 390 millimetri di diametro, al posteriore di 360 millimetri.

Mercedes-AMG GT R ( C 190), 2016

La nuova versione R della Mercedes AMG GT è imponente nelle sue caratteristiche esterne: mascherina specifica con griglia a listelli verticali, carreggiate allargate, nuovi parafanghi anteriori e posteriori, spoiler anteriore con elementi attivi, generosa ala e doppio diffusore posteriore, nel suo esclusivo colore verde chiaro. Le grandi prese d’aria anteriori laterali soddisfano l’accresciuta fame di aria del motore mentre gli sfoghi supplementari posteriori aiutano il raffreddamento dell’impianto di scarico. La silhouette della vettura è poi esaltata dai cerchi fucinati a dieci razze con pneumatici da competizione omologati per utilizzo stradale, da 19” all’anteriore e da 20” al posteriore.

Mercedes-AMG GT R ( C 190), 2016

Tra le esclusività del modello da segnalare il profilo aerodinamico attivo in carbonio, alloggiato in modo quasi invisibile nel sottoscocca, davanti al motore: in modalità Race e a una velocità di 80 km/h fuoriesce automaticamente verso il basso di circa 40 millimetri, modificando nettamente il flusso dell’aria e garantendo una migliore deportanza alle velocità elevate.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email