mercedes

Mercedes S500, la prima a benzina con filtro antiparticolato

La Mercedes afferma di aver investito circa 3 miliardi di euro per sviluppare i suoi motori, anche quelli a benzina per i quali ha sperimentato con successo l’adozione di un filtro anti particolato, che normalmente viene adottato solo sulle diesel. I test durati due anni sulla Mercedes S500 hanno dato risultati positivi e la casa dichiara di voler adottare questa soluzione sul modello di serie quando questo sarà aggiornato. Insomma le prime auto a benzina con il filtro antiparticolato saranno le prossime Mercedes S500 con motore V8. Evidentemente il particolato non è solo un problema del diesel: infatti la questione riguarda dell’iniezione diretta, che se da un lato migliora l’efficienza a vantaggio dei consumi, dall’altro crea in alcune zone della camera di scoppio le condizioni di pressione e temperatura opportune per la formazione di particolato. Il problema era emerso già nel 2013, quando l’associazione europea indipendente Transport&Environnement aveva rilevato, attraverso uno studio, che le particelle emesse dai motori a benzina a iniezione diretta erano mille volte superiori a quelle dei motori a benzina dotati di sistemi di iniezione tradizionali. Non solo: all’epoca, i benzina incriminati emettevano dieci volte più particolato dei diesel muniti di filtro.

Il particolato è l’inquinante che oggi è considerato di maggiore impatto nelle aree urbane, ed è composto da tutte quelle particelle solide e liquide disperse nell’atmosfera, con un diametro che va da pochi nanometri fino ai 500 µm e oltre (cioè da miliardesimi di metro a mezzo millimetro). La composizione del particolato da gasolio, va detto, non è identica a quella del particolato da benzina, tuttavia le nuove norme anti-inquinamento Euro 6C pongono vincoli che renderanno necessario introdurre un filtro anti-particolato anche nei motori a ciclo Otto: proprio come sta facendo Mercedes con la prossima Classe S500 e con i nuovi modelli che lancerà entro il 2019.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email