tweet2

Moderno come un Tweet. Peugeot rilancia il suo scooter con due nuove versioni

Aumentare l’appeal del Tweet. Con questo obiettivo Peugeot vuole rilanciare lo scooter a ruote alte che ha da sempre nella stabilità (apprezzabile sullo sconnesso delle strade cittadine) e nell’agilità due dei suoi punti di forza. Con le versioni Paris e Double Black si punta ad avvicinare il pubblico attento alla sostanza ma anche allo stile. ”Lanciato nel 2010, ha immediatamente conquistato il pubblico italiano, diventando il modello più venduto della nostra gamma con 28.458 unità”, sottolinea con soddisfazione Enrico Pellegrino, managing director di Peugeot Scooters Italia.  Decisamente rivolto al mondo femminile è il Paris con un equipaggiamento stiloso, studiato per soddisfare i gusti delle scooteriste in rosa. Specifici del modello sono, infatti, il nuovo parabrezza che nella parte inferiore riporta il disegno del profilo di Parigi, l’elegante borsa Jadise in pelle e canvass, sistemabile sul gancio posto sul retro scudo anteriore, che riprende il colore dello scooter e riporta serigrafato il quartiere di Parigi dove sorge la Tour Eiffel e il bauletto nero da 30 litri, capace di ospitare di tutto e di più, borsa compresa.

tweet

Proposto a 70 euro in meno rispetto al ”base”, il nuovo Double Black gioca la carta del design aggressivo, oltre che del prezzo: colore total black, come piace ai giovani, si fa notare, senza dover fare rinunce riguardo la praticità di utilizzo. È caratterizzato anche da esclusive decalcomanie sullo scudo anteriore e sulle fiancate posteriori e dal nero lucido utilizzato per copri marmitta, portapacchi e fregio anteriore.  ”Si tratta di due novità” – chiarisce Fabrizio Bianchi product manager per l’Italia del marchio del Leone a due ruote, di proprietà al 51% di Mahindra – ”che si indirizzano a quella parte di clientela alla ricerca di uno scooter leggero, confortevole ed economico. Il target del Tweet è da sempre trasversale, con una clientela di riferimento al 30% femminile e al 70% maschile, per fasce d’età comprese fra i 14 e i 55 anni, che risiede prevalentemente nei grandi centri urbani, utilizza il veicolo per spostamenti a medio e corto raggio ed è attenta ai costi di acquisto e di gestione ma non vuole rinunciare a design ed eleganza”.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email