specialkit

Moto8ight, la special che si prepara in garage. Ecco il kit per creare la moto a propria immagine

Una moto da costruirsi nel proprio garage. È il sogno di tanti appassionati: potersi costruire la moto a propria immagine e somiglianza. C’è un gruppo di ragazzi che questo sogno prova a metterlo in pratica. Hanno aggiornato il concetto inglese delle kit car, un fenomeno anglosassone che fiorì nei primi decenni del secondo dopoguerra: per risparmiare sui costi, i piccoli produttori offrivano veicoli (per lo più sportivi, avete presente la Lotus Seven?) da costruirsi nel garage di casa. Oggi i ragazzi di Moto8ight (moto8ight.com) offrono questo progetto: “È praticamente impossibile trovare un vero motociclista a cui non piaccia mettere le mani sulla propria moto – spiegano a Moto8ight – dalla manutenzione ordinaria fino alla revisione del motore. Noi di Moto8ight vogliamo spingerci oltre, abbiamo creato una motocicletta che potrete costruirvi in garage con pochi attrezzi”. L’idea è semplice, loro ci mettono un telaio nuovo, serbatoio, sella e attacchi per il motore, gli appassionati il resto: ruote, freni, sospensioni, motore e il gioco è fatto. E i ragazzi di moto8ight promettono che tutta questa operazione duri al massimo qualche weekend.

Come si può leggere sul magazine insella.it, “in funzione delle performance richieste il nuovo telaio può accoppiarsi a differenti propulsori, tutti indistruttibili Suzuki aria-olio: GSX-R 750 o 1100, Bandit e persino unità provenienti dalle mitiche Katana, insomma si spazia da modelli fine anni Ottanta fino ai primi del Duemila. Il telaio, opera della crew di Moto8ight, è piegato da macchine CNC e saldato a mano. Come per il motore la struttura in acciaio si può incrociare con forcelle e mono di Gixxer o Bandit. Le regolazioni poi dell’altezza moto e la posizione delle pedane completano il lavoro”. “La moto finita dovrebbe pesare attorno a 175/180 kg – hanno spiegato i ragazzi di moto8ight -. Leggera, quindi sarà molto veloce. Ma per molti motociclisti esperti la moto più divertente non è necessariamente la più veloce. Noi abbiamo scelto di volerla divertente, qualcosa che potrete dire essere realmente vostro, visto che ve la costruirete!”.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email