motorbikeexpo4

Motor Bike Expo, tutto quello che c’è da sapere sulla fiera del customizing

Dal 20 al 22 gennaio a Verona ospita il Motor Bike Expo, l’evento che raccoglie le novità più interessanti dal mondo della serie e del customizing. Da ormai tanti anni, il salone veronese è il primo dell’anno e il palcoscenico ideale per vedere e provare tutte le novità della nuova stagione. La formula rimane la stessa anche per questa edizione, con focus particolare sulle moto personalizzate e sui test ride. Gli stand delle Case impegnate saranno molti: Aprilia, Bmw, Ducati, Harley-Davidson, Honda, Husqvarna, Indian, Kawasaki, Mondial, Moto Guzzi, Moto Morini, Royal Enfield, Scrambler Ducati, Suzuki, Triumph, Victory e Yamaha. Per quanto riguarda il customizing, invece, è la fiera più importante del settore in Italia e anche quest’anno hanno confermato la loro presenza Cory e Zach della Arlen Ness, Danny Schneidr della HardNine Choppers, Fred Kodlin della Kodlin Murdercycles, Winston Yeh di Rough Crafts e Paul Teutul Sr. di Orange County Choppers, quest’ultimo per la prima volta in Italia.

motorbikeexpo

Sono sette i padiglioni interamente dedicati alle special e al mondo che ci gira intorno, ma c’è spazio anche per le corse sia su pista che in fuoristrada, con premiazioni, incontri formativi e tavole rotonde che mettono in comunicazione le aziende impegnate nel racing. Da qualche anno anche l’area Touring sta avendo successo, con la promozione del settore turistico di diverse regioni d’Italia e la partecipazione degli organizzatori di tour in moto. Non mancheranno i piloti di Superbike e MotoGp che saranno ospiti della manifestazione: Lorenzo Savadori (Team Milwaukee Aprilia Superbike), Marco Melandri (Ducati Superbike), Nicolò Bulega (Sky VR46 Racing Team Official Moto3) e Andrea Migno (Sky VR46 Racing Team Official Moto3). Nelle aree esterne ci saranno, come al solito, le esibizioni e le gare che fanno da contorno alla fiera. Torna la Stunt Competition, con venti stuntman professionisti in una sfida all’ultimo trick. Nella Motul Arena gare tutti i giorni con la giuria presieduta da Chris Pfeiffer, quattro volte campione del mondo di stunt. All’esterno anche la tappa di apertura della Mosquito’s Way Grand Tour 2017, con la partecipazione di Piero Pelù, DJ Ringo e Giovanni Di Pillo in sella ai cinquantini che hanno fatto breccia fra i giovani nel secolo scorso.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email