Autodesk VRED Design 2016

MV Agusta, dopo la F4Z la collaborazione con Zagato

La MV Agusta firmata Zagato ha sin dalla sua progettazione fatto molto parlare: da un lato c’è chi non digerisce il suo design, dall’altro c’è chi la adora proprio per questo. La F4Z è una moto speciale per vari motivi: per la sua linea “azzardata” per i canoni motociclistici a cui siamo abituati negli ultimi anni. E grazie a queste caratteristiche ha conquistato un premio speciale della giuria al Concorso Internazionale Chantilly Arts & Elegance 2016, dove la moto è stata presentata.

mvzagato2

La moto è stata definitivamente consegnata al cliente giapponese (che preferisce restare anonimo) e che ha commissionato il lavoro: è un grande appassionato di moto e di auto e possiede già alcune vetture firmate Zagato (compreso il “Mostro”), ama lo stile e le linee della famosa carrozzeria milanese e per questo ha deciso di farsi realizzare proprio da loro una moto unica, tutta per sé: ed ecco che è nata la MV Agusta F4Z by Zagato. Il magazine motociclismo.it ha assistito alla consegna della moto e ha intervistato Andrea Zagato, l’amministratore delegato dell’azienda, che ha parlato di come è nato il progetto della F4Z. Zagato ha fatto intendere che in futuro potrebbe anche esserci una collaborazione con MV Agusta per la creazione di altri modelli.

mvzagato3

“Il team di lavoro sulla F4Z ha funzionato bene, ci siamo trovati tutti bene – ha spiegato Zagato -. Per questo abbiamo lanciato la sfida al gruppo di lavoro: vogliamo andare un po’ oltre, verso una piccola collezione a numero limitato, realizzata sempre il collaborazione con MV Agusta. In questo caso non sarebbe direttamente il cliente a decidere le linee, ma il mercato. Come diceva Enzo Ferrari, il genio solitario sta scomparendo, ma ora funziona bene il team work; quindi Nori (Norihiko Harada, Vice Presidente Design di Zagato) sta provando a ragionare con il capo design di MV Agusta e con tutto il gruppo per vedere se la cosa fattibile. Ci piaceva l’idea di continuare con MV in questo progetto anche se non è detto che faremo qualcosa. Ma se il primo progetto viene bene, sicuramente lo faremo!”.



Condividi:

Facebook Twitter Google Plus Pinterest Linkedin Email